Indice

Vi presento Joe Black: le frasi più indimenticabili da condividere

di Elisabetta Rossi

Cosa accadrebbe se la Morte decidesse di prendersi un periodo di vacanza per capire cosa significa vivere da uomo? Vi presento Joe Black prova a rispondere a questa domanda. Qui di seguito trovate le frasi più celebri dei suoi personaggi.

Indice

Vi presento Joe Black, arrivato nei cinema nel lontano 1998, vede contrapporsi tra loro due grandi attori, Anthony Hopkins, che ricopre il ruolo di William Parrish, un ricco uomo d’affari, e Brad Pitt, la Morte che s’impossessa del corpo di un giovane incontrato qualche tempo prima da Susan Parrish. La donna però non ne ha più ricordo.

La trama parte da una tematica quanto semplice quanto complessa da rappresentare, in quanto si muove sul piano dei sentimenti, su cosa significhi innamorarsi e su cosa può comportare provare qualcosa di forte nei riguardi di una persona, soprattutto se non appartieni a questo mondo e sei la Morte. Joe Black, dunque, incuriosito dagli uomini, decide di prendersi una vacanza e di trascorrere del tempo insieme a William affinché possa fargli capire il significato dell’essere un mortale.

Questa è la vita, che posso dirti?!

Al termine di questo periodo, porrà fine alla vita dell’uomo e lo porterà con sé nell’aldilà. Come sempre accade però l’imprevisto è dietro l’angolo e ha il volto della figlia di William Parrish, Susan, della quale la Morte s’innamora sperimentando così la potenza dell’amore. I fremiti che causa e il desiderio fisico che scatena.

In un crescendo di tensione, di dialoghi fatti di domande, dubbi, ricerca di certezze, i protagonisti scoprono lati di loro sconosciuti e prendono decisioni inaspettate che cambiano le carte in tavola.

25 Frasi celebri di Vi presento Joe Black

Nel nostro articolo abbiamo raccolto le frasi più belle dei personaggi per rivivere i momenti più intensi del film.

Grazie per avermi amato.
Dimmi che mi ami. Dimmi che mi ami adesso!
Mi dispiace... perché a me va il modo in cui mi guarda e mi parla. E viceversa. Va bene?
Sono innamorato di tua figlia e la porto via con me stanotte.
Pensa solo a millenni moltiplicati per secoli connessi dal tempo senza fine, io esisto da allora.
Vogliamo la tua opinione!