Indice

Carlos Ruiz Zafon, tutti i libri dell'amato autore spagnolo

di Cristina Migliaccio

La fama, meritata, è arrivata con L'ombra del vento, un romanzo fuori dal tempo che ha incantato tutto il mondo. Ma Zafon ha scritto anche altri romanzi, meritevoli in egual misura.

Indice

Se c'è un autore spagnolo che in Italia ha avuto un fortissimo riscontro, quell'autore è Carlos Ruiz Zafon. La sua penna arzigogolata ha fatto breccia nel cuore dei più con la tetralogia de L'ombra del vento, in veste ufficiale conosciuta come la saga del Cimitero dei libri perduti, che potremmo definire l'opera che ha definito la sua carriera.

L'ombra del vento è un bellissimo percorso narrativo, composto da quattro romanzi che hanno conferito a Zafon la fama mondiale. Una storia affascinante, contorta, ricca di colpi di scena, con una linea temporale che si accartoccia su se stessa e che può contare su una stoica Barcellona, sempre presente con le sue influenze storiche e paesaggistiche. Seppur le sue influenze letterarie arrivino anche dal mondo del cinema, molto spesso l'autore, parlando de L'ombra del vento, ha spiegato di essere contrario all'idea di adattare la sua opera al grande e piccolo schermo. E i fan sono perfettamente d'accordo.

Ma Zafon non ha scritto soltanto L'ombra del vento. Tanti sono i suoi romanzi, uno più bello dell'altro. Per la serie de Il cimitero dei libri dimenticati abbiamo in ordine: L'ombra del vento, Il gioco dell'angelo, Il prigioniero del cielo e Il labirinto degli spiriti. In realtà, la storia de Il gioco dell'angelo è ambientata cronologicamente prima de L'ombra del vento ma, per capire appieno la storia, è importante seguire l'ordine imposto dall'autore.

Un'altra trilogia da dover leggere è La trilogia della Nebbia, composta da Il principe della nebbia, Il palazzo della mezzanotte e Le luci di settembre. Vediamo i libri di Carlos Ruiz Zafon in ordine cronologico d'uscita.

Il principe della nebbia, 1993

Il primo romanzo della Trilogia della nebbia si intitola Il principe della nebbia. Ambientato nel 1943, con il vento della guerra che soffia impetuoso, il padre di Max Carver decide di trasferire la famiglia lungo la costa spagnola, un luogo protetto e sicuro, lontano dalle minacce, ma è proprio lì che iniziano a manifestarsi strani fenomeni.

Max scopre un giardino con delle statue orrende, sua sorella Alicia è tormentata da sogni inquietanti e compare una scatola di vecchi film che sembrano aprire uno squarcio nel passato. Intanto, l'orologio della stazione va all'indietro con le sue pesanti lancette e le voci, sempre più insistenti, riguardano i proprietari della villa dove abitano i ragazzi, voci che raccontano la tragica e misteriosa scomparsa del loro unico figlio.

Quando un incidente colpisce la sua famiglia, Max è determinato più che mai a scoprire la verità e a indagare su un passato che è tremendamente intrecciato al suo presente.

Il palazzo della mezzanotte, 1994

Il Palazzo della mezzanotte è il secondo romanzo della trilogia della Nebbia. Zafon ha scelto come ambientazione Calcutta. Siamo nel 1916 e una locomotiva infuocata squarcia il silenzio della notte portando con sé un carico di morti innocenti. Quella stessa notte, sotto la pioggia scrosciante, un ragazzo inglese sacrifica la sua vita per salvare due neonati gemelli, un maschio e una femmina.

La storia fa un balzo in avanti nel tempo, siamo di nuovo a Calcutta ma nel 1932 e i due gemelli sono ormai cresciuti, Ben ha 16 anni, per lui inizia una vita da adulto e può finalmente abbandonare l'orfanotrofio dove è cresciuto. Dovrà lasciarsi alle spalle anche il club segreto, formato da sette persone, sette orfani come lui, che per anni è stata la sua famiglia. Particolarità di questo club è la riunione: allo scoccare della mezzanotte, sotto un tetto di stelle, si ritrovano al Palazzo della Mezzanotte. Allo scoccare della mezzanotte, mentre gli altri festeggiano, Ben sarà raggiunto dalla sorella gemella, Sheere, che entra nel palazzo e gli racconta una storia, una storia d'amore, di morte e pazzia, ma anche vendetta.

Le braci dell'incendio di 16 anni prima tornano ad ardere nel loro cuore e per tre giorni i membri del club segreto cercheranno di decifrare il mistero che si nasconde nel passato dei gemelli, combattendo contro un incendio appiccato da uno sconosciuto che vuole vederli morire.

Le luci di settembre, 1995

In questo romanzo, Zafon racconta di Simone Sauvelle, una donna rimasta vedova all'improvviso che lascia Parigi in fretta e furia con i suoi bambini, Irene e Dorian, per trasferirsi in un piccolo paese sulla costa. Il marito l'ha lasciata con un cumulo di debiti che Simone non può affrontare, non in queste condizioni. Così, ad aiutarla è un vecchio amico del marito, che l'assume come governante. Lazarus Jann è un fabbricante di giocattoli che vive con la moglie malata in una casa gigante, chiamata Cravenmoore. Lazarus si dimostra essere un uomo gentile, tratta con riguardo Simone e i suoi figli e mostra loro i suoi ultimi giocattoli, strani automi che sembrano avere una vita propria.

Ma cosa sono quelle luci che brillano nella nebbia intorno all'isolotto del faro? Cosa si nasconde dietro le strane apparizioni che sconvolgono l'armonia del posto?

Marina, 1999

Come la maggior parte delle opere di Zafon, anche Marina è ambientata a Barcellona. Siamo alla fine degli anni '70 e Oscar Drai è un giovane studente, chiuso in un cupo collegio della città catalana. Oscar, agitato dai sogni repressi, spesso evade dal collegio e si perde nel dedalo di vie della città, passeggiando per quei quartieri che trasudano lusso dai palazzi storici, ricchi di mistero.

In una delle sue tante fughe, Oscar rimane incantato da una melodia che lo porta a sbirciare all'interno di una casa. Lì, vede un bellissimo grammofono. Il ragazzo, spinto da un impulso irrefrenabile, ruba l'oggetto e scappa. Non riesce a spiegare il perché l'abbia fatto così, a mente lucida, torna sui suoi passi con l'intenzione di restituire il grammofono al legittimo proprietario.

Ed è così che incontra la bella e giovane Marina, figlia del pittore German, un uomo enigmatico. Da quell'incontro, la vita di Oscar cambierà per sempre e il suo amore innato per il mistero s'intreccerà a segreti inconfessabili di quella famiglia e di una Barcellona che inizierà ad amare sempre più. Questo è uno dei romanzi più amati dai fan di Zafon, dopo La tetralogia de L'ombra del vento.

L'ombra del vento, 2002

L'ombra del vento è il capolavoro di Zafon, un'opera amata in tutto il mondo che ha dato il via a una storia a tratti magica, colma di mistero con personaggi che è impossibile non amare. Il primo volume ci porta nella Barcellona del 1945. Il protagonista è Daniel Sempere, figlio di un libraio che sin da piccolo ha avuto la fortuna di poter amare i libri.

Anche per questo, suo padre decide di portare l'undicenne Daniel al Cimitero dei libri dimenticati, un posto magico situato nel cuore della vecchia Barcellona, dove migliaia di libri dimenticati dal tempo vengono sottratti all'oblio, in attesa di un nuovo proprietario. Daniel ha soltanto 11 anni, eppure sceglie un libro "maledetto" che sarà testimone dei grandi avvenimenti della sua vita da adulto.

Il gioco dell'angelo, 2008

Il gioco dell'angelo è il secondo volume della tetralogia del Cimitero dei libri dimenticati, anche se le vicende narrate all'interno di questo romanzo precedono quelle de L'ombra del vento. Il protagonista di questa storia infatti non è Daniel, ma David Martin, lo scrittore del libro "maledetto" che anni avanti Daniel poi adotterà dal Cimitero dei libri dimenticati. Martin è un giovane scrittore, o meglio vorrebbe diventarlo, è questo il suo sogno.

In una tumultuosa Barcellona degli anni Venti, Martin coglie l'occasione di scrivere un suo racconto e la fama gli porrà degli interrogativi la cui risposta continua a sfuggirgli. Al suo fianco vedremo la temeraria Isabella, che si rivelerà essere il grande amore di Martin e anche un personaggio importante per L'ombra del vento.

La vita di David cambia quando deciderà di accettare la proposta di un misterioso editore e scriverà un'opera rivoluzionaria, destinata a cambiare le sorti dell'umanità, senza rendersi conto che, per portare a termine quella storia, non avrà davanti a sé soltanto gloria e onore, ma anche tanti problemi.

Il prigioniero del cielo, 2011

In questo romanzo, Zafon si concentra invece sulla storia di Fermin, uno dei personaggi più spumeggianti e irriverenti della saga. Fermin, grande amico di Daniel, in passato ha conosciuto anche Martin purtroppo in spiacevoli circostanze.

Il romanzo, ambientato nel 1957, vede Barcellona impegnata a uscire dalla miseria del dopoguerra. Qui, Daniel è ormai presentato come un uomo sposato che dirige la libreria di famiglia grazie anche all'aiuto di Fermin. Una mattina, in libreria arriva uno sconosciuto, un uomo torvo e zoppo che non ha una mano e compra un'edizione pregiata del Conte di Montecristo, pagandola anche il triplo di quello che vale.

L'uomo però vuole che Daniel la consegni a Fermin. E qui è una corsa nel passato, per approfondire la storia di un personaggio presentatoci sempre piuttosto spensierato. Anche Fermin ha i suoi fantasmi e dovrà addentrarsi in un'epoca maledetta, scendendo nelle viscere delle prigioni di Montjuic, e scoprire quale patto legava David Martin, il narratore de Il gioco dell'angelo, al suo carceriere, Mauricio Valls.

L'ultimo libro di Carlos Ruiz Zafon: Il labirinto degli spiriti, 2016

L'ultimo romanzo di Zafon risale al 2016 e va a completare la saga del Cimitero dei libri dimenticati. Con Il labirinto degli spiriti, l'autore ha messo un punto alla storia di Daniel Sempere, inserendo nella storia un altro bellissimo personaggio femminile, Alicia.

Daniel ormai è un uomo, del bambino di un tempo resta soltanto l'incertezza e il dubbio. Ma il Daniel adulto vuole sapere cos'è successo a sua madre Isabella, la sua morte ha aperto una voragine dentro al suo petto e quel dolore lo sta corrodendo. Soltanto Bea e Fermin cercano di aiutarlo. Daniel crede di essere finalmente arrivato alla radice dell'enigma, quando un altro salta fuori ed è allora che conosce Alicia Gris, un'anima emersa dalle ombre della guerra che aiuterà Daniel ad arrivare al cuore della sua storia e a svelare tutti i segreti. Questo romanzo arriva dopo 12 anni rispetto a L'ombra del vento e conclude la storia.

Autori simili a Zafon

Autori simili a Carlos Ruiz Zafon? Impresa un po' difficile, ma non impossibile. Per la prosa e il genere di storia, potreste trovare un'anima affine in Isabel Allende, autrice di tantissimi romanzi (in particolare La casa degli spiriti), così come Garcia Marquez.

Vogliamo la tua opinione!