Andrea Camilleri, il suo "Riccardino" è già primo in classifica, prima ancora dell'uscita

di Cristina Migliaccio

Un anno senza Camilleri: il compianto autore siciliano si è spento lo scorso 17 luglio, ma a breve in libreria arriverà il suo romanzo postumo per concludere l'appassionante storia del Commissario Montalbano.

Andrea Camilleri tornerà in libreria con un'ultima avventura del Commissario Montalbano, pubblicata postuma, eppure - ancor prima dell'uscita ufficiale - il romanzo è già schizzato in vetta alle classifiche, posizionandosi al primo posto. Riccardino, il romanzo postumo di Camilleri, approderà tra gli scaffali il prossimo 16 luglio, eppure è già il libro più venduto in tutte le librerie online (complice il pre-ordine): su Amazon è il re indiscusso, mentre su Ibs è accomodato tranquillamente al secondo posto, con la certezza di poter scalare anche quell'ultimo gradino molto presto e diventare il romanzo più letto dell'estate 2020.

Tantissima è l'attesa per il nuovo romanzo di Andrea Camilleri, i fan più affezionati non vedono l'ora d'immergersi nell'ultima opera che vedrà come protagonista l'amato Commissario Montalbano. Soltanto poche settimane fa, la curiosità era aumentata grazie a Sellerio, che aveva reso pubblica la copertina del romanzo con protagonista Salvo Montalbano (che in tv ha il volto di Luca Zingaretti).

L'ultimo romanzo di Andrea Camilleri in realtà avrà una doppia veste: la versione definitiva, quella del 2016, sarà dunque quella ufficiale, ma Sellerio ha deciso che, ad accompagnarlo, sarà presente anche la primissima stesura di Riccardino, datata 2005. Del resto, Camilleri aveva già completato l'ultimo capitolo di Montalbano nel 2006 e da allora Sellerio l'ha custodito gelosamente.

Riccardino era all’inizio un titolo di lavoro, provvisorio. Quando nel 2016 rimise mano al libro, l’autore decise di mantenerlo, un po' perché ci si era affezionato ma soprattutto con questo titolo voleva sottolineare la diversità rispetto agli altri romanzi con Montalbano definiti sempre dal caratteristico titolo con il genitivo La forma dell’acqua, Il cane di terracotta", ha spiegato l'editore all'Ansa. "Noi da sua richiesta stiamo pubblicando due diversi volumi, uno nella Memoria (la consueta collana blu che ospita tutti i romanzi di Montalbano) con la versione 2016, quella definitiva, e un’edizione speciale che mette a confronto le due stesure. Camilleri teneva a che i lettori fossero messi in grado di conoscere i cambiamenti nella sua scrittura.

Com'è nato Riccardino? L'ha spiegato l'editore Sellerio all'Ansa qualche tempo fa: È un romanzo in cui Camilleri affronta il suo rapporto con Montalbano e appare pirsonalmente di pirsona. Un romanzo in cui la passione per Pirandello emerge in tutta la sua forza.