Le mille e una notte: la recensione del libro

di Laura De Rosa

Le mille e una notte è una delle raccolte di racconti più affascinanti e famose del mondo, narrati da una voce femminile, quella di Shahrazàd, basati su antichissime storie di varie origini.

Indice

Il re persiano Shahriyàr è furioso a causa del tradimento della moglie e per vendicarsi decide di sposare, ogni notte, una nuova donna, uccidendola al mattino.

La figlia del visir, venendo a sapere di questa terribile strage, decide di sposare volontariamente il sultano per impedirgli di continuare il suo massacro. Ha in mente un piano Shahrazàd, raccontargli ogni sera una storia affascinante interrompendola sul più bello, così da invogliarlo con l'inganno a rimandare la condanna a morte.

Il piano funziona e "per mille e una notte" Shahrazàd lo incanta con una nuova storia, ognuna con una morale destinata a insegnare qualcosa al sultano e con lui al lettore.

Così nasce questa raccolta di racconti intrecciati gli uni con gli altri, popolati da figure mitiche e indimenticabili come Aladino o il celebre Ali Baba. Finché il sultano, alla fine de "Le mille e una notte", totalmente innamorato della ragazza, rendendosi conto della sua crudeltà, non decide di porre fine alla terribile carneficina.

Recensione

Narrati per sfuggire a un crudele destino, i racconti del libro Le mille e una notte conquistano il lettore fin dalle prime pagine, con ambientazioni tra il reale e il fantastico, con personaggi affascinanti, sia realmente esistiti che frutto dell'invenzione.

Ma in realtà il libro nasce solo nel XII secolo, tradotto in Europa nel XVI secolo, prima di allora i racconti che lo compongono venivano infatti tramandati oralmente. E non sono mancate nel corso del tempo numerose rielaborazioni, non tutte note, anche se, secondo le teorie più accreditate, il nucleo originario del libro sarebbe in parte indiano, in parte persiano, successivamente tradotto in arabo.

Le storie che ne fanno parte spesso celano morali e nonostante la voce narrante sia femminile, non mancano episodi che vedono le donne barbaramente trattate. D'altronde tutto parte da una terribile carneficina che le vede vittime: era questo il contesto in cui i racconti hanno preso vita e Shahrazàd ne svela aspetti inquietanti, cercando di estrapolare lezioni di vita destinate proprio al sultano, e quindi al lettore, affinché ne tragga preziosi insegnamenti.

I racconti non sono tutti uguali, alcuni più lunghi, altri brevi, alcuni interessanti, altri più noiosi, e sullo sfondo ci sono sempre i due protagonisti, la voce narrante di Shahrazàd e il sultano intento ad ascoltarla e a innamorarsene, notte dopo notte. Il tutto è narrato con grande attenzione per i dettagli, caratteristica che contribuisce a rendere le storie ancor più coinvolgenti.

Le mille e una notte libro
FrasiX
Le mille e una notte, una raccolta di racconti affascinanti
VOTO10 / 10

Le mille e una notte è una raccolta di racconti narrati dalla voce di una donna, Shahrazàd, che attraverso le sue storie, a volte terribili e crudeli, convince il marito a non uccidere più altre donne