Tutti i romanzi di Federico Moccia
Indice

Da Tre metri sopra il cielo a Semplicemente amami: i libri di Federico Moccia

di Cristina Migliaccio

Ha fatto sognare l'Italia del nuovo millennio con la storia si Step e Babi e nel 2020 torna con un'altra storia d'amore: tutti i libri di Federico Moccia.

Indice

Chi non ha sentito parlare di Federico Moccia, l'autore che ha dato vita ai personaggi di Babi e Step e che hanno fatto sognare (inutile negarlo) una fetta di lettori in quel 2004 con una storia che ha trovato riscontro anche sul grande schermo, dando popolarità anche a Riccardo Scamarcio.

Ma quali sono i romanzi di Federico Moccia? L'autore, romano doc, ha lavorato anche come regista e ha realizzato di fatto gli adattamenti di alcuni suoi romanzi come Scusa ma ti chiamo amore, Amore 14 e Scusa ma ti voglio sposare. Ha lavorato anche alla serie tv College del 1990. Vediamo tutti i romanzi di Federico Moccia.

Tre metri sopra il cielo

Il successo di Federico Moccia parte da qui, dalla prima storia che ha visto come protagonisti Step e Babi. Lei è una studentessa dagli ottimi voti, Step invece è un ragazzo turbolento, passa i pomeriggi in piazza davanti al bar con gli amici e la sera invece si cimenta in corse clandestine. Appartengono a due mondi molto diversi, eppure finiscono per innamorarsi. Babi cambia giorno dopo giorno, i suoi genitori non la riconoscono più, è l'influenza di Step. Ma anche lui cambia, smussa gli angoli del suo carattere e scopre lati di sé che non credeva di avere. Nel passato di Step c'è però un'ombra che molto presto inghiottirà la loro storia d'amore.

Ho voglia di te

Ho voglia di te è il secondo capitolo che racconta la storia di Step e Babi. In questo romanzo, Step è scappato da Babi, dagli amici, da tutto. Dopo la fuga, però, è tornato e ha scoperto che il mondo non è quello che aveva lasciato. Cogliendo il lato positivo, comprende di dover andare avanti e allora incontra Gin, crede che sia quello il nuovo inizio, si concede una seconda opportunità. Anche quando capisce che Gin però non è Babi...

Scusa ma ti chiamo amore

Lasciando da parte Babi e Step, in questo romanzo Moccia invece racconta di una storia d'amore di una coppia che vive il disagio della differenza d'età: lei, Niki, sta per prendere la maturità, mentre lui, Alex, è un uomo di 37 anni. Cos'avrà trovato di tanto affascinante in lui, più grande di 20 anni? E cosa avrà trovato lui in un'adolescente?

Cercasi Niki disperatamente

Moccia non vuole lasciare andare ancora il personaggio di Niki, in realtà la sceglie per raccontare una storia in cui Niki sono un po' tutte le donne, in particolare una che ha incrociato per strada, a Via del Corso a Roma, i cui occhi hanno raccontato una storia che non è riuscito a dimenticare e allora è scivolata sulla carta fino ad arrivare a noi.

La passeggiata

Prendete una spiaggia deserta di prima mattina, dove c'è soltanto il mare a tenervi compagnia. Con questo sfondo magico, quasi irreale, avviene un incontro. Un figlio e il padre morto che gli parla. Finalmente i due hanno modo di dirsi tutto quello che non hanno avuto modo di dirsi tempo addietro, tutto quello che hanno rimandato per la fretta, per distrazione, timidezza, poco coraggio. Quello di Moccia è il racconto di un sogno, un desiderio impossibile realizzato come per magia.

Amore 14

Protagonista di questo romanzo è Carolina, una ragazza alle prime esperienze, con i primi sogni nel cassetto da realizzare. Come ogni adolescente, Carolina ha tanti problemi a cui prestare attenzione - la casa, la scuola, i genitori, i soldi che non sono mai abbastanza - quando poi ottiene il motorino tanto agognato capisce che la vita le sta finalmente allungando un braccio. Suo fratello ha un passato violento, la sorella ha perso la voglia di sognare. Carolina invece è più forte, divertente, piena di fantasia. A 14 anni tutto cambia con il primo giorno di scuola, una classe nuova, la paura di sbagliare, la voglia di diventare subito grandi, le nuove amicizie e tanta voglia di innamorarsi anche quando non si conosce niente dell'amore.

Scusa ma ti voglio sposare

La storia raccontata in questo romanzo è quella di Alex e Niki, più innamorati che mai, appena tornati dal faro dell'Isola Blu dove hanno trascorso giornate indimenticabili. Niki si ritrova con le amiche del cuore, Alex ritorna all'ufficio e ai vecchi amici. E proprio loro, Flavio, Enrico e Pietro, da mariti sereni invece finiranno con l'affrontare tante difficoltà di coppia al punto da distruggere i loro matrimoni. Alex decide di chiedere a Niki di sposarlo, per le nozze bisogna essere d'accordo sulla scelta della chiesa, il banchetto, gli invitati. Niki sarà pronta per un passo così importante?

L'uomo che non voleva amare

In questo romanzo conosciamo invece Sofia, un'abile pianista che aveva iniziato come concertista, sostenuta dal marito Andrea. Poi una notte tutto cambia, Sofia non si esibisce più, ha rinunciato ai suoi sogni e insegna pianoforte per racimolare qualche soldo. Quando poi incontra Tancredi, la sua vita cambia di nuovo, un giovane brillante e spregiudicato, ricchissimo e solissimo. Tancredi è un uomo che non vuole amare, seppur sia circondato da tantissime donne, ma quando incontra Sofia capisce sin da subito che lei è diversa, è speciale. Nessuno dei due può negare l'attrazione reciproca, la loro diventerà un'ossessione e Sofia inizierà lentamente a perdersi, non si riconoscerà più.

Quell'attimo di felicità

In questo romanzo, Moccia racconta la storia di Nicco, un ragazzo giovane e spiritoso che si fa tantissimi problemi. Quando la sua ragazza lo lascia, Nicco vive costantemente di rimpianti. Una sera, in giro per Roma, incontra Anna, una bella turista americana e con lei l'estate trascorre in leggerezza quasi fosse un sogno. Quando Anna poi scompare all'improvviso, senza lasciare traccia, Nicco avverte l'amaro in bocca, ma adesso sa che niente può ostacolarlo, no se nel cuore avverte chiaro il sentimento che prova. Così, insieme all'amico Ciccio, parte alla ricerca dell'amore perduto.

Sei tu

Sei tu è il sequel di Quell'attimo di felicità. Ritorna Nico, finalmente ripresosi dalla rottura con Alessia, la sua ex. Eppure Anna se n'è andata senza lasciare traccia, lo ha mollato in quella camera d'hotel senza neanche una frase d'addio. Ma Nicco non vuole arrendersi, ha estorto un indirizzo al portiere dell'hotel e adesso partirà da lì, recandosi a New York insieme a Ciccio per ritrovarla. Con un pizzico di fortuna e intraprendenza, i due ragazzi incontreranno tante realtà sul loro percorso, personaggi come Venanzio e la manager Pamela. Ma riuscirà a trovare Anna?

Tre volte te

In Tre volte te, Moccia si riallaccia alla storia di Babi e Step. In questo romanzo, infatti, il protagonista è proprio lui, quel ragazzo ribelle, arrabbiato con il mondo che passava i pomeriggi in piazzetta con gli amici e la notte a sfrecciare sulla motocicletta. Step, ormai più grande, ripensa al suo passato e lo osserva quasi come uno spettatore esterno, stenta a credere che quella sia stata la sua vita. Adesso è un produttore televisivo che ha riscontrato molto successo, sta anche per sposarsi con Gin, la ragazza che ha scelto, bella e tenera e che gli ha perdonato anche la scappatella con Babi, il suo primo amore. Ma, dopo sei anni, Babi torna nella sua vita.

La ragazza di Roma Nord

Penultimo romanzo di Moccia è La ragazza di Roma Nord, che racconta di Simone, un ragazzo di 20 anni che vive a Roma e si sta recando da Napoli a Verona dove lo attende Sara, la sua ragazza, attualmente impegnata nella città per uno stage. Simone vuole sorprenderla il giorno del loro anniversario facendole una sorpresa. Sul treno, però, incontra una ragazza bellissima che non si presenterà, sarà semplicemente la ragazza di Roma Nord. I due parlano fino a Firenze, dove poi la ragazza scenderà, mentre lui si presenterà come Argo, in modo da non potersi rintracciare. Quando però Simone arriva a Verona, trova Sara con un altro uomo. Tornato da solo a casa triste e sconsolato, Simone ripensa a quella giovane incontrata sul treno e farà di tutto per ritrovarla.

L'ultimo romanzo di Federico Moccia: Semplicemente amami

L'ultimo romanzo di Moccia, Semplicemente amami, è uscito nel 2020 e racconta la storia di Sofia, che credeva di trasferirsi in Russia dalla sua amica Olja per sfuggire dal suo matrimonio con Andrea e da Tancredi, l'uomo che ha messo in discussione ogni sua certezza e alla fine l'ha delusa. Grazie all'amica Olja, Sofia capisce di non poter scappare per sempre, così torna a Roma per affrontare le sue faccende in sospeso. Vuole ritrovare serenità con il marito e anche con se stessa, così ricomincia a suonare il pianoforte. Tornare alla normalità non sarà così facile come credeva, non può dimenticare l'amore e neanche Tancredi.

Autori simili a Moccia

Autori simili a Federico Moccia? Se si pensa alle storie d'amore tra adolescenti, ci si può rivolgere ai libri di Enrico Galiano. Per una penna più raffinata invece Massimo Gramellini o ancora Roberto Emanuelli.

Vogliamo la tua opinione!