Consigli grammaticali su come scrivere correttamente d'altronde
Indice

D'altronde o daltronde?

di Elisabetta Rossi

Vi siete chiesti più volte se la locuzione avverbiale d'altronde si scrive staccata o attaccata? Nel nostro articolo vi spieghiamo la forma corretta da usare.

  • Opzione correttaD'altronde
  • Opzione sbagliataDaltronde
Indice

D’altronde o daltronde? Il dubbio su come scrivere questa locuzione avverbiale è molto frequente, in quanto dal modo in cui si pronuncia non si riesce a capire bene se la forma corretta è quella apostrofata o quella tutta attaccata.

Nel nostro articolo vi spieghiamo come si scrive il termine e il motivo per cui una delle due diciture è da ritenersi sbagliata.

Come si scrive d’altronde o d'altronde

La locuzione avverbiale presa in esame è formata dalla preposizione da più la parola altronde. Dato che la grammatica italiana non accetta che avvenga l’univerbazione, ossia l’unione, di una preposizione con un termine, il da subisce un’elisione.

Ciò significa che perde la a e la sostituisce con un apostrofo. Da quanto detto è facile dedurre che il modo corretto in cui scrivere la locuzione presa in esame è d’altronde.

Significato d’altronde

Il Dizionario Italiano della Garzanti riporta il termine in questo modo:

altronde: nella loc. avv. d’altronde, del resto, d’altra parte.

È chiaro quindi che scrivere il vocabolo tutto attaccato è un errore.

Vogliamo la tua opinione!