Indice

La leggenda del pianista sull'oceano: le frasi più belle del film

di Elisabetta Rossi

La leggenda del pianista sull'oceano è un film tratto dal monologo teatrale Novecento di Alessandro Baricco. Nell'articolo abbiamo raccolto le frasi più belle e intense dei protagonisti.

Indice

La leggenda del pianista sull’oceano è un film diretto da Giuseppe Tornatore, tratto dal monologo teatrale Novecento, scritto da Alessandro Baricco. Come tutte le opere del celebre scrittore, anche questa è caratterizzata da dialoghi ai quali può essere attribuita una doppia lettura, cogliendo nelle parole dei personaggi significati reconditi.

I protagonisti a loro volta si distinguono per un modo di approcciarsi alla vita diverso da qualunque altra persona e per una visione del mondo che li rende degli outsider, degli emarginati poco compresi dagli altri ma per nulla disposti a scendere a compromessi. Soprattutto Novecento è determinato a restare fedele a stesso e a non tradire il proprio credo personale, anche se ciò significa isolarsi e vivere un’esistenza lontana dalla civiltà. Dal successo a cui potrebbe aspirare.

Trovato per caso da Danny Boodman, macchinista della Virginian, quando è ancora in fasce, viene battezzato con il nome di Danny Boodman T.D. Lemon Novecento. Allevato in gran segreto, nel timore che potessero portarlo via, trascorre i primi anni della sua vita nella sala macchine del piroscafo.

Ma come vuoi che creda a un mondo perfettamente immobile!? - Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento

Quando il genitore adottivo muore, Novecento si nasconde nei meandri della nave per non essere preso e condotto in un orfanotrofio dai poliziotti. Si fa rivedere solo qualche tempo dopo mentre suona il pianoforte con incredibile talento e disinvoltura.

È il momento di svolta della sua vita, in quanto da quel momento in poi diventa il pianista ufficiale della Virginian. La sua bravura di musicista fa presto a diffondersi e a destare la curiosità delle persone. Persino un discografico cerca di far incidere al ragazzo un disco ma niente riesce a convincerlo ad abbandonare la nave e a cambiare vita.

Anni dopo, quando il transatlantico sta per essere smantellato e fatto saltare in aria, Novecento sceglie di non lasciarlo e di terminare la sua vita insieme a quella nave dove aveva sempre vissuto senza mai mettere piede a terra.

La leggenda del pianista sull’oceano frasi

La leggenda del pianista sull’oceano è un film coinvolgente pur nella sua particolarità, che racconta la storia di un uomo dall’incredibile talento al quale interessa solo suonare la sua musica e restare ancorato al piccolo universo della Virginian del quale conosce l’inizio e la fine. Una consapevolezza che lo fa sentire al sicuro. Per ripercorrere i momenti più belli della pellicola, abbiamo raccolto nell’articolo le frasi dei suoi protagonisti.

Non è quello che vidi che mi fermò, Max È quello che non vidi. Puoi capirlo? Quello che non vidi. In tutta quella sterminata città c'era tutto tranne la fine. - Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento
Come diceva lui, non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla. - Max Tooney
La Terra è una nave troppo grande per me. È una donna troppo bella. È un viaggio troppo lungo. È un profumo troppo forte. È una musica che non so suonare. - Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento
I desideri stavano strappandomi l'anima. Potevo viverli, ma non ci sono riuscito. Allora li ho incantati. - Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento
Io che non ero stato capace di scendere da questa nave, per salvarmi sono sceso dalla mia vita. - Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento

Se volete acquistare La leggenda del pianista sull'oceano, trovate il titolo disponibile su Amazon.

VOTO8.5 / 10

Storia del leggendario pianista Danny Boodman T.D. Lemon Novecento nato, cresciuto e vissuto fino alla morte sul transatlantico Virginian senza mettere mai piede sulla terra ferma.