Indice

Blue Exorcist: il figlio del diavolo in questo manga d'azione

di Silvio Mazzitelli

Blue Exorcist è un manga d'azione che è riuscito a catturare una buona fetta di appassionati grazie alla sua storia interessante e divertente.

Indice

Tra i manga che hanno avuto un discreto successo negli ultimi anni va ricordato Blue Exorcist. Questo fumetto è stato creato da Kazue Kato nel 2009, e da allora ha pubblicato ben 26 volumi in Giappone, mentre in Italia è giunto al volume 25 pubblicato da Planet Manga, etichetta dedicata ai fumetti giapponesi di Panini. Della serie esistono anche due serie animate e un film che hanno contribuito a rendere famosa l’opera in tutto il mondo. Entrambe le due serie animate sono disponibili su Netflix insieme al film d’animazione.

La storia si ispira in parte alle credenze bibliche che hanno a che fare con l’inferno e gli spiriti maligni, ma non mancano molti riferimenti alle fiabe dei Fratelli Grimm, specialmente nella realizzazione dei personaggi. Le citazioni alla cultura fiabesca e religiosa europea sono molte, e rendono l’ambientazione di questo manga piuttosto peculiare. Ecco i dettagli della storia di Blue Exorcist.

Il figlio del diavolo

Blue Exorcist anime
Shueisha

Il mondo che conosciamo coesiste con un’altra dimensione parallela chiamata Gehenna, regno dell’inferno comandato da Satana. Protagonista della storia è Rin, un ragazzo adolescente cresciuto insieme al fratello gemello Yukio da padre Shiro, un prete esorcista che si è sempre preso cura dei due ragazzi. La loro madre è morta di parto e non hanno mai saputo chi era il loro vero padre. Un giorno dei demoni attaccano padre Shiro che muore nel tentativo di proteggerli. Rin scopre dunque di essere figlio di Satana e per vendicarsi dei demoni utilizza la spada proibita chiamata Kurikara, una katana che conteneva tutti i poteri del giovane sigillati. Rin ottiene dunque un aspetto leggermente più feroce e la possibilità di usare in combattimento delle fiamme di colore blu altamente distruttive.

Insieme al fratello Yukio, Rin decide di iscriversi all’Accademia della Vera Croce per diventare un fortissimo esorcista e sconfiggere il suo vero padre Satana. Qui incontrerà tanti personaggi con cui dovrà confrontarsi, come il misterioso preside dell’accademia Mephisto, e molti altri compagni di classe con cui stringerà amicizia.

Fiamme blu

Blue Exorcist Rin
Shueisha

Blue Exorcist è un classico manga shonen basato su combattimenti e su un mondo pieno di elementi fantastici. Centrale nella storia è l’accademia per esorcisti a cui Rin si iscrive per imparare a utilizzare i suoi poteri. Il tema scolastico si unisce bene all’addestramento per esorcisti introducendo diversi elementi interessanti: tra diversi compagni di classe ognuno dotato di speciali abilità, il ranking degli esorcisti dai più deboli ai più forti, e le materie studiate per diventare un provetto esorcista.

A questo si aggiungono anche temi un po’ più seri come l’accettazione del diverso e di sé stessi, anche se, essendo un manga per ragazzi, l’argomento è trattato in maniera piuttosto leggera. Uno dei punti di forza del manga è legato ai personaggi, questi sono molto vari e ben caratterizzati, specialmente per quanto riguarda quelli ricorrenti, come i compagni di classe di Rin, Yukio e il preside Mephisto.

La storia è piuttosto leggera e lineare, con diversi combattimenti ben rappresentati, ma senza mai avere colpi di scena eclatanti, nonostante ci sia qualche sorpresa. Al momento il manga è ancora in corso dunque si può soltanto fare una valutazione provvisoria della storia fino al punto in cui è arrivata. Ad ogni modo Blue Exorcist è un manga shonen piuttosto valido, ma che non brilla particolarmente all’interno del genere.

VOTO7 / 10

Un manga shonen interessante e ben disegnato, con una storia che segue un po' troppo i cliché del genere.