Indice

Io sono tempesta: le frasi più belle dei protagonisti del film

di Elisabetta Rossi

Io sono tempesta è una commedia italiana del 2018 diretta da Daniele Lucchetti. Nell'articolo abbiamo raccolto le frasi migliori del film.

Indice

Io sono tempesta, film del 2018, è una commedia all’italiana dove tra truffe e buoni sentimenti ci viene raccontata la storia di Numa Tempesta, un imprenditore che dopo aver sviato la legge per tanto tempo finisce con l’essere intercettato dal fisco per un reato commesso qualche anno prima e condannato ai servizi sociali.

Costretto a prestare servizio in una cooperativa che si occupa di senzatetto, Numa si trova in difficoltà, sia perché non è abituato a svolgere quel genere di lavoro, sia perché non viene ben visto dagli ospiti a causa del suo status sociale. Riesce però a stringere amicizia con Bruno, un uomo che dopo aver divorziato dalla moglie vive per strada con il figlio. Grazie a loro trova la via per legare anche con gli altri senzatetto e con Angela, la responsabile della cooperativa.

Quando le cose sembrano filare per il verso giusto, Numa, per raggiungere il Kazakistan dove ha avviato i lavori per costruire una metropoli, organizza una truffa con l’appoggio dei nuovi amici allo scopo di procurarsi un passaporto temporaneo, dato che il suo gli è stato sequestrato. Il piano riesce ma Angela vedendo un servizio in televisione, scopre quanto fatto dall’imprenditore e al suo ritorno in Italia lo fa arrestare.

Alla fine, Numa riesce a far assumere Bruno e gli altri senzatetto in una sala slot mentre lui si ritrova in carcere con il padre di cui aveva da tempo perso le tracce.

Io sono tempesta: frasi

Io sono tempesta è una commedia brillante e divertente, dove il protagonista è un antieroe votato all’inganno sebbene sia guidato in molte delle sue azioni da sentimenti genuini, in particolare verso Bruno e suo figlio, nei quali rivede se stesso con suo padre. Nell’articolo abbiamo raccolto le frasi migliori del film.

Adesso volete sapere come si fanno i soldi, mmh? È semplice. Sono nato povero, ho sempre lavorato. Lo so, lo so che non ci credete. - Numa Tempesta
Comincia a sganciare qualcosa no? Tanto a livello umano non c'arriverai mai! - Bruno
Occupazione, reddito, alloggio, relazioni, cura questi sono i bisogni primari delle persone che vengono da noi e a cui diamo ascolto. - Angela
Vi dovete muovere il culo. Annusare l'aria, perché ragazzi lì fuori è pieno di soldi, basta andarseli a cercare e trovarli, capito? Tenendo bene a mente che tutto è legale, finché non vi beccano. - Numa Tempesta
Condannano a me che lavoro sempre? Sto sempre a lavorare. L'analista dice: "Gioca, Numa." Quando cazzo gioco? - Numa Tempesta

Se volete acquistare Io sono tempesta, trovate il titolo disponibile su Amazon.

VOTO7 / 10

Numa Tempesta è un imprenditore truffaldino condannato dal fisco a lavorare in una cooperativa che aiuta i senzatetto. Qui stringerà amicizia con Bruno e suo figlio e deciderà di aiutarli.