Arthur Schopenhauer: le migliori frasi del filosofo

di Elisabetta Rossi

Arthur Schopenhauer è uno dei maggiori pensatori del XIX secolo. Nell'articolo trovate raccolte le sue frasi più interessanti.

Indice

Arthur Schopenhauer è uno dei più importanti pensatori del XIX secolo. A lui si è anche ispirato Friedrich Nietzsche nell’elaborazione della propria dottrina filosofica, sebbene i concetti siano stati rivisti e rielaborati completamente.

Il suo pensiero s’inserisce nell’ambito delle filosofie della vita e si basa su elementi e caratteristiche tratte dall’illuminismo, da Platone, dal romanticismo e anche dalle filosofie orientali, in particolare quella indiana e quella buddista.

I concetti di questo pensatore ruotano intorno a un profondo pessimismo, probabilmente influenzato dalla morte del padre per suicidio e dal rapporto difficile con la madre. La sua dottrina è ben riassunta nell’opera Il mondo come volontà e rappresentazione. La prima pubblicazione non ebbe successo, così vent’anni dopo ne è stata fatta una riedizione intitolata Il mondo.

Arthur Schopenhauer: le migliori frasi del filosofo
FrasiX

Biografia Arthur Schopenhauer

Arthur Schopenhauer nasce a Danzica nel 1788. Suo padre era un banchiere mentre sua madre, una celebre scrittrice di romanzi. È proprio lei a trasmettergli l’interesse e l’amore per la letteratura e la cultura in genere, portandolo a perseguire gli studi in filosofia e a prendere la licenza da docente.

Gli anni accademici sono caratterizzati dalla sua grande avversione per Hegel. Completamente in disaccordo con lui, lo bolla come un ciarlatano senza cultura, uno al servizio dello Stato e della Chiesa. Nonostante le sue critiche accese però Hegel continua ad essere apprezzato e seguitissimo.

Nel corso della sua vita Schopenhauer ha avuto relazioni con svariate donne ma di fatto alla fine decide di restare celibe, dimostrando anche una certa misoginia. La sua credibilità come pensatore esplode del 1851 grazie alla pubblicazione di Parerga e paralipomena, una raccolta di scritti minori che lo fanno conoscere e apprezzare dal grande pubblico. Muore a Francoforte nel 1860.

Il pensiero di Arthur Schopenhauer

Il pensiero di Arthur Schopenhauer si basa su un principio basilare: il mondo dove viviamo non è quello che realmente è, ma è filtrato da ogni persona. Ossia la realtà è ciò che un individuo vede tramite la propria volontà di vivere.

Essa è ciò che spinge a resistere e ad agire. Tuttavia è inconscia, eterna, indistruttibile e non ha alcuno scopo. Di conseguenza gli uomini non agiscono per un fine, sopravvivono solo e la loro esistenza è inevitabilmente caratterizzata dal dolore, da una sofferenza costante.

Il volere qualcosa infatti implica un desiderio e se si desidera qualcosa, vuol dire che se ne è privi. Da qui scaturisce il dolore. Il piacere può appagare questa situazione ma è una condizione temporanea.

Ecco dunque che si sviluppa il suo pessimismo cosmico, ovvero un pessimismo che interessa tutti gli esseri viventi e che è animato dalla lotta all’autoconservazione. La natura, secondo il filosofo, è interessata solo a far proseguire il dolore tramite la vita. L’amore in tal senso si riduce a un mezzo per la riproduzione e la conservazione della specie.

Per estirpare la sofferenza, l’unica strada è l’ascesi, la liberazione da ogni desiderio. Essa può essere raggiunta tramite la castità, il digiuno e la povertà. Detto in altre parole, richiede la negazione del mondo e dei propri personali bisogni.

Arthur Schopenhauer frasi

Per ricordare questo filosofo, abbiamo raccolto nell’articolo le frasi di Schopenhauer più importanti e significative.

Arthur Schopenhauer frasi celebri

Ecco per voi altri interessanti aforismi di Schopenhauer che vi aiuteranno a riflettere sui diversi aspetti della vita.