Italo Calvino: le frasi migliori e più iconiche dello scrittore

di Elisabetta Rossi

Italo Calvino è uno dei maggiori scrittori del secondo Novecento. Nell'articolo abbiamo raccolto le frasi più importanti tratte dalle sue opere.

Indice

Italo Calvino è uno dei più noti e amati scrittori del secondo Novecento. Conosciuto a livello internazionale, ha incantato i lettori con storie che parlano di guerra e resistenza e con altre che invece mescolano insieme storia e fantasia. La sua originalità di autore si nota fin dalle prime opere e non lo abbandonerà mai dando vita a romanzi e racconti indimenticabili.

Lo stile di Italo Calvino, pulito, essenziale ed avvincente, è legato a tendenze neorealiste, scientifiche e razionalistiche, ma anche alla favola e alla saggistica. A dimostrazione di quanto l’eclettismo sia una caratteristica fondamentale per quest’autore che non amava restare immobile e ancorato a determinate idee e convinzioni.

Italo Calvino: le frasi migliori e più iconiche dello scrittore
FrasiX

Biografia Italo Calvino

Italo Calvino nasce nel 1923 a Cuba. All’età di tre anni la famiglia si trasferisce in Italia, a Sanremo, dove frequenta la scuola. Nel 1944 partecipa alla guerra partigiana, un’esperienza che poi riporterà in vari modi nelle opere letterarie. Alla fine del conflitto mondiale, pubblica dei racconti su alcune riviste e collabora con la casa editrice Einaudi. Risale al 1947 l’uscita del romanzo Il sentiero dei nidi di ragnoe al 1952 quella de Il visconte dimezzato.

Nel 1962 incontra la traduttrice argentina Esther Singer, della quale s’innamorerà intraprendendo una relazione che sfocerà nel matrimonio nel 1962. Le sue pubblicazioni più importanti e di maggiore interesse si concentrano tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta. Tra di esse abbiamo Se una notte d’inverno un viaggiatore e Palomar.

La sua morte sopraggiunge improvvisa nel 1895 mentre lavora alle Lezioni Americane, un cliclo di conferenze che avrebbe dovuto tenere ad Harvard e nelle quali riflette sulle caratteristiche che avrebbe dovuto avere la letteratura del futuro.

Tematiche di Italo Calvino

L’attività di Italo Calvino si può riassumere in tre fasi principali. Nella prima lo scrittore è focalizzato sul neorealismo, la corrente letteraria incentrata sulla narrazione del mondo popolare attraverso un linguaggio semplice e diretto. Tuttavia la arricchisce di elementi originali, ad esempio nel romanzo Il sentiero dei nidi di ragno racconta la vicenda con gli occhi del protagonista Pin, un bambino.

Nella seconda fase, invece, si dedica alla letteratura fantastica, in cui crea racconti e romanzi dove intreccia elementi di storia con altri di fantasia. A questo filone appartengono i tre racconti che compongono la trilogia I nostri antenati, Le cosmicomiche e Ti con zero.

Nell’ultima fase, quella che parte intorno agli anni Settanta, Italo Calvino abbraccia una letteratura di stampo sperimentale, intenzionato a muoversi in nuovi confini che lo portino a rompere qualsiasi legame con la tradizione. A questo periodo si annoverano libri come Palomar, Se una notte d’inverno un viaggiatore e Il castello dei destini incrociati.

Va anche ricordato che Italo Calvino è stato un saggista. Ha infatti scritto svariate opere in tal senso come Il midollo del leone e Il mare dell’oggettività.

Italo Calvino frasi

Italo Calvino ci ha lasciato romanzi e racconti pregevoli, dallo stile fluido e dal piglio originale. Per ricordarlo, abbiamo raccolto in questa sezione le sue frasi più celebri.

Marcovaldo Italo Calvino

Marcovaldo è un romanzo del 1963 in cui Calvino racconta la disumanizzazione della società del consumismo e della tecnologia attraverso il personaggio di Marcovaldo, un uomo che si è trasferito a vivere in città con la moglie e i tre figli. La nuova esperienza lo porta a desiderare di tornare a vivere in campagna, a contatto con la natura, lontano dalla quotidianità meccanica e ripetitiva in cui è intrappolato. Qui di seguito trovate le frasi migliori del libro.

Italo Calvino Il sentiero dei nidi di ragno

Il sentiero dei nidi di ragno è il romanzo d’esordio di Italo Calvino. Di stampo neorealista, racconta la storia di Pin che viene coinvolto nel furto di una pistola ai nazisti. In seguito entra a far parte di una banda di partigiani, diventando il testimone di una vita dura e complicata. In questa sezione abbiamo raccolto le citazioni più belle del libro.

Il sentiero dei nidi di ragno e Marcovaldo, li trovate in vendita su Amazon.