Acne: i fondotinta ideali e come coprire al meglio le imperfezioni

di Redazione Frasix

Per le giovani e meno giovani alle prese quotidianamente con le imperfezioni della pelle causate da acne, brufoli e pelle grassa, tutti i consigli e i prodotti per sfoggiare comunque un viso perfetto.

Indice

L’acne è una vera e propria malattia cronica della pelle ad evoluzione, fortunatamente, benigna e caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa. Tale infiammazione crea sulla cute una serie di sfoghi che vengono comunemente chiamati brufoli o foruncoli. Oltre ad essere una malattia della pelle, che per questo va curata sotto stretto controllo medico, l’acne è anche un inestetismo cutaneo che può essere matrice diversi problemi psicologici per chi ne è affetto, soprattutto se la zona colpita è il viso.

Fortunatamente le case cosmetiche sono sempre state molto attente a coloro che soffrono di acne formulando**fondotinta ad alta coprenza** (ma ne esistono di molti altri tipi) atti a “nasconderlo” e al contempo privi di olii che alimentino le impurità della pelle e l’eccesso di sebo che caratterizza la maggior parte di quelle acneiche. Un'altra caratteristica importante che hanno i fondotinta per pelli acneiche è quella di non essere comedogenici, ovvero di essere privi di sostante che potrebbero favorire la nascita - e quindi l’infiammazione - di nuovi comedoni (punti neri e punti bianchi) ovvero di formazioni di cheratina e sebo che ostruiscono il canale del follicolo della ghiandola sebacea.

Nascondere acne e brufoli con il fondotinta coprente

Il metodo migliore per “nascondere” l’acne è quello di utilizzare due tipologie diverse di fondotinta. Il primo da sfumare - meglio se con un pennello a setole piatte (approfondisci le metodologie di applicazione del fondotinta) - deve essere opaco e ultra pigmentato, mentre il secondo - qualora preferiste un effetto luminoso o comunque più naturale - deve essere più leggero, meglio se applicato con una blender e picchiettato delicatamente sul primo strato di base in modo da fondere il secondo prodotto con quello steso in precedenza senza sacrificarne la coprenza.

I migliori fondotinta per acne coprenti

Come detto sono tantissimi i brand cosmetici che hanno in gamma almeno un fondotinta dedicato prettamente alle pelli acneiche. Il più famoso (e uno dei migliori in assoluto, scopri qua i top foundation per tutti i tipi di pelle) è il Dermablend di Vichyla cui formula ipoallergenica, studiata per pelli problematiche, non va a irritare una cute già infiammata.

In alternativa al Dermablend, Bionike propone un fondotinta compatto in crema, l’Acteen Make-Matt, ottimo prodotto in grado di nascondere le imperfezioni della pelle grassa e a tendenza acneica che aiuta a difendere la pelle dai raggi UV, grazie all’elevata protezione solare (SPF 50) ottenuta solo con filtri minerali.

Come Bionike anche Shiseido ha optato per un fondotinta compatto tutto dedicato alle pelli acneiche. Si tratta del Pureness di Shiseido, una base cipriata, leggerissima eppure estremamente coprente formulato per dissimulare i pori, opacizzare la pelle e ostacolare l'effetto pelle lucida grazie alla sua polvere capace di trattenere il sebo.

Anche il brand “di lusso” Estee Lauder da anni vanta tra i migliori prodotti in gamma un fondotinta adattissimo alle pelle acneiche e ultra coprente. Si tratta del Double Wear che, come il Dermablend e l’Acteen Make-Matt non è comedogenico, è totalmente oil free e garantisce una durata e una coprenza impeccabile.

I migliori fondotinta per acne minerali

La pelle acneica nella maggior parte dei casi è estremamente grassa e proprio per questo i fondotinta minerali, quindi composti totalmente da polveri, sono adattissimi a chi soffre di questo inestetismo in quanto la loro formulazione tende ad asciugare l’eccesso di sebo sul viso.

Tra migliori fondotinta per pelli acneiche minerali spicca sicuramente il Toleriane Teint di La Roche-Posay che, grazie alla sua texture in polvere minerale arricchita con perlite, attivo anti-lucidità ultra-performante, copre e al contempo opacizza l’incarnato per tutto il giorno.

Il brand italiano Neve Cosmetics nasce come “paladino” del trucco minerale e il suo fondotinta High Coverage Light Warm by Neve è uno dei migliori alleati per chi ha una pelle acneica e ha bisogno di una base coprente che allo stesso tempo tenta sotto controllo la lucidità del viso.

I migliori fondotinta per coprire le cicatrici dell’acne

Chi ha, o ha avuto problemi di acne sa che uno dei grandi problemi di questa malattia cutanea - anche una volta guarita - sono le cicatrici che purtroppo rimangono sul viso. Fortunatamente anche per questo ennesimo “effetto collaterale” ci sono delle soluzioni che possono limitare visivamente tale inestetismo.

Importantissimo per la pelle reduce da acne, e quindi probabilmente “forte” di cicatrici evidenti, è l’idratazione in quanto una pelle rimpolpata risulterà decisamente più liscia di una pelle secca. Inoltre per riempire gli antiestetici “buchini” è fondamentale un primer, ovvero un prodotto da stendere sul viso prima del fondotinta, a base siliconica in quanto tali componenti creano una vera e propria patina sul viso che riempie letteralmente la pelle. Il migliore in commercio è senza dubbio il PORE-fessional di Benefitin quanto nasce proprio per rimpolpare la pelle, nascondere i pori e non solo.

Un altro alleato per le cicatrici post acne è ilprimer Le Blanc di Chanel la cui formulazione composta da estratto di hamamélis, per ridurre la visibilità dei pori, polveri di silice e di mica d'origine minerale per un effetto opacizzante, estratto di liquirizia, per uniformare la grana della pelle e un complesso idratante, per una morbidezza e un confort assoluti ha assolutamente tutto quello di cui abbiamo bisogno.

Anche per quanto riguarda i fondotinta le cicatrici da acne hanno bisogno di un prodotto riempitivo, e quindi siliconico, per questo il Fondotinta fluido Ultra HD di MAKE UP FOR EVER è ciò che fa al caso nostro in quanto minimizza tutte le imperfezioni della pelle.

I migliori fondotinta per pelle grassa e/o con pori dilatati

L’acne è di certo uno dei più gravi e fastidiosi inestetismi della pelle ma a volte anche chi ha la pelle molto grassa o i poli dilatati non sa quale fondotinta scegliere tra i numerosissimi in commercio, soprattutto in quanto i prodotti per la base opacizzanti e minimizzanti sono spesso anche molto, forse troppo, coprenti.

Per chi quindi vuole una base leggera nonostante la pelle tenda a tirare fuori parecchio sebo esistono dei prodotti ad hoc come ad esempio il “fratellino” dell’Estee Lauder Double Wear, Estee Lauder Double Wear Light, che a differenza del primo è molto meno coprente eppure opacizzante allo stesso modo.

Un altro ottimo alleato per le pelli grasse è il Clinique Superbalanced Make-upstudiato appositamente per “gestire le parti del viso più oleose senza però appesantire la pelle donandole un effetto satinato.

Stessa performance ha Synchro Skin Lasting Liquid Foundation di Shiseidoche si “sincronizza” alla pelle a seconda delle sue esigenze.

Per quanto riguarda i pori dilatati, invece, fondamentale - come nel caso delle cicatrici da acne - è un primer siliconico o, in alternativa, una cipria da stendere sul viso prima del fondotinta ma dopo un primer, come ha consigliato il beauty guru e make-up artist Wayne Gossin un video che ha fatto scalpore su YouTube in cui ha spiegato la sua innovativa tecnica.

I migliori fondotinta per acne bio

I fondotinta biologici sono nella maggior parte dei casi formulati con olii che, per quanto ottimi, sono acerrimi nemici delle pelli acneiche. È per questo che purtroppo ad oggi non è consigliabile per chi soffre di acne puntare su basi bio a meno che non si tratti di basi minerali come nel caso del Compact Foundation di Purobio, fondotinta minerale a media coprenza e forse proprio per questo più adatto per settare come cipria la base per una pelle acneica che per coprirla.

Consigli: usa il correttore

Una base per pelle acneica in grado di minimizzare le forti imperfezioni non deve per forza essere fatta con un fondotinta ultra coprente ma si può realizzare anche con l’uso di concealer (correttori cremosi in cialda o in stick) atti a camuffare i rossori più evidenti per poi picchiettare con una beauty blender sulle correzioni fondotinta dall’effetto naturale, sempre non comedogenici e oil free, come il su citato Clinique Superbalanced Make-up.

Tra i correttori in crema più performanti spicca decisamente quelloin stick di Vichy Dermablend.

Per quanto riguarda, invece, le cicatrici da acne purtroppo molto spesso, e soprattutto inizialmente, tali imperfezioni sono parecchio arrossate e per questo un ottimo modo per coprirle è usare un correttore verde, ovvero capace di neutralizzare i rossori, da stendere con un pennellino di precisioni direttamente sulla discromia, come la Crema Camouflage di MAKE UP FOREVER.