Alberto Sorge, le citazioni più belle

Le 10 frasi più belle di Alberto Sorge

Bisogna crollare senza fare rumore, sennò poi disturbiamo.
Sull’autostrada non abbandonate i cani. Abbandonate i leggins a fiori.
Non c’è spazio per tutti. Se ci hanno fatto con un cuore solo un motivo ci sarà.
Due tristezze messe insieme non fanno una tristezza grande, ma qualcosa che sembra felicità. Perché i sentimenti se ne fottono della logica.
Le storie migliori iniziano con la testa che dice al cuore ‘Lei non è la persona giusta per te’. E con il cuore che se ne fotte della testa.
A volte la felicità scoppia senza motivo. Sorridi e non sai perché. E non ti interessa. In fondo noi siamo fatti per sentire. Non per capire.
Quando inizio un libro devo finirlo. Anche se non mi piace. Anche se lo trovo poco interessante. Faccio così anche con le persone.
Ho 29 anni. Per i 18enni sono un vecchio. Per i 40enni sono un giovane. Per i 60enni sono un ragazzo. Per me, una birra. Fredda. Grazie.
Che strano. Riusciamo ad essere spietati solo con le persone a cui teniamo di più. Da loro pretendiamo tutto. A loro non perdoniamo nulla.
‘Portami via da tutto’ è la cosa più bella da sentirsi dire. E poi non bisogna pensarci su. Solo andare. Dove non ha importanza.
Scrivo se ho voglia, quando ho voglia. Posso stare anche molti giorni senza sentire l’esigenza di buttare giù qualche frase. Vado. Torno. Sparisco. Ricompaio.
Sei la persona sbagliata arrivata nel momento sbagliato incontrata nel posto sbagliato. Le probabilità che mi innamori di te sono altissime.
Due tristezze messe insieme non fanno una tristezza grande, ma qualcosa che sembra felicità. Perché i sentimenti se ne fottono della logica.