Le frasi più belle di Eugenio Montale

Le comunicazioni di massa, la radio e soprattutto la televisione, hanno tentato non senza successo di annientare ogni possibilità di solitudine e di riflessione. - Eugenio Montale
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio. Il mio dura tuttora, né più mi occorrono le coincidenze, le prenotazioni, le trappole, gli scorni di chi crede che la realtà sia quella che si vede. - Eugenio Montale
Ripenso il tuo sorriso, ed è per me un'acqua limpida. - Eugenio Montale
L’acqua è la forza che ti tempra, nell’acqua ti ritrovi e ti rinnovi: noi ti pensiamo come un’alga, un ciottolo, come un’equorea creatura che la salsedine non intacca ma torna al lito più pura. - Eugenio Montale
La pioggia stanca la terra, di poi; s’affolta il tedio dell’inverno sulle case, la luce si fa avara, amara l’anima. - Eugenio Montale
Occorrono troppe vite per farne una. - Eugenio Montale
Il viaggio finisce a questa spiaggia che tentano gli assidui e lenti flussi. - Eugenio Montale
Portami il girasole impazzito di luce. - Eugenio Montale
Portami il girasole ch’io lo trapianti nel mio terreno bruciato dal salino, e mostri tutto il giorno agli azzurri specchianti del cielo l’ansietà del suo volto giallino. - Eugenio Montale
In quest’ora che s’indovina afosa. Sopra il tetto s’affaccia una nuvola grandiosa. - Eugenio Montale
In quest’ora che s’indovina afosa. Sopra il tetto s’affaccia una nuvola grandiosa. - Eugenio Montale