Le frasi più belle di Fëdor Dostoevskij

L’inferno è la sofferenza di non poter più amare. - Fëdor Dostoevskij
Un giorno tu ti sveglierai e vedrai una bella giornata. Ci sarà il sole, e tutto sarà nuovo, cambiato, limpido. Quello che prima ti sembrava impossibile diventerà semplice, normale. Non ci credi? Io sono sicuro. E presto. Anche domani. - Fëdor Dostoevskij
Non la forza, ma la bellezza, quella vera, salverà il mondo. - Fëdor Dostoevskij
È un fatto che all'uomo fa piacere vedersi davanti umiliato anche il suo migliore amico; è proprio sull'umiliazione che si fonda in gran parte l'amicizia, e questa è una vecchia verità, ben nota a tutte le persone intelligenti. - Fëdor Dostoevskij
Più scura la notte, più luminose le stelle, più profondo il dolore, più vicino è Dio! - Fëdor Dostoevskij
Se vuoi essere rispettato dagli altri, la cosa più grande è rispettare te stesso. Solo in quel modo, solo con il rispetto di te stesso tu obblighi gli altri a rispettarti. - Fëdor Dostoevskij
Fare un nuovo passo, dire una nuova parola, è ciò che la gente teme di più. - Fëdor Dostoevskij
Vi sono uomini che non hanno mai ucciso, eppure sono mille volte più cattivi di chi ha assassinato sei persone. - Fëdor Dostoevskij
Ama la vita più della sua logica, solo allora ne capirai il senso. - Fëdor Dostoevskij
La bellezza salverà il mondo - Fëdor Dostoevskij
Il popolo marcisce nell'ubriachezza e non riesce a liberarsi da questo vizio. E quante crudeltà in famiglia: verso la moglie, verso i bambini, tutte a causa dell'ubriachezza. Nelle fabbriche ho visto perfino dei bambini di 9 anni... - Fëdor Dostoevskij
Se vuoi essere rispettato dagli altri, la cosa più grande è rispettare te stesso. Solo in quel modo, solo con il rispetto di te stesso tu obblighi gli altri a rispettarti. - Fëdor Dostoevskij
Una persona la si capisce dalla sua risata. - Fëdor Dostoevskij
La delicatezza e la dignità non s’imparano dal maestro di ballo ma alla scuola del cuore. - Fëdor Dostoevskij
Non c’è nulla di più irritante che essere ricco, di buona famiglia, avvenente, colto, intelligente e perfino buono e, al tempo stesso, non possedere nessuna attitudine speciale, nessuna originalità o almeno un’idea che possa dirsi veramente personale. - Fëdor Dostoevskij
Lo spirito umano sta diventando ridicolmente incapace di comprendere che la vera sicurezza dell'individuo non consiste nello sforzo isolato del singolo, ma nell'unione di tutti gli uomini. - Fëdor Dostoevskij
C’è anche chi mi crede un idiota, non ho mai scoperto perché. In verità, sono stato talmente malato da non essere molto diverso da un idiota; ma com’è possibile che sia idiota anche adesso, quando, io per primo, mi accorgo che la gente mi considera tale? - Fëdor Dostoevskij
Negli uomini tutto è abitudine. In ogni cosa, anche nelle faccende di Stato e in politica. L'abitudine è la prima delle molle. - Fëdor Dostoevskij
Ma chi vi ha procurato tutto ciò? È il muzik russo, gran lavoratore, che vi porta il soldino guadagnato con le sue mani callose sottraendolo alla famiglia e ai bisogni dello Stato! Ebbene voi, santi padri, dissanguate il popolo! - Fëdor Dostoevskij
Capitano a volte incontri con persone a noi assolutamente estranee, per le quali proviamo interesse fin dal primo sguardo, all’improvviso, in maniera inaspettata, prima che una sola parola venga pronunciata. - Fëdor Dostoevskij