Le frasi più belle di Fëdor Dostoevskij

Vedi, la gioia che prova una madre quando coglie il primo sorriso del suo bambino dev'essere proprio la stessa che prova Iddio ogni volta che, su dal cielo, vede un peccatore che gli rivolge una preghiera con tutto il suo cuore. - Fëdor Dostoevskij
Soffrire e piangere significa vivere. - Fëdor Dostoevskij
Più scura la notte, più luminose le stelle, più profondo il dolore, più vicino è Dio! - Fëdor Dostoevskij
Se vuoi essere rispettato dagli altri, la cosa più grande è rispettare te stesso. Solo in quel modo, solo con il rispetto di te stesso tu obblighi gli altri a rispettarti. - Fëdor Dostoevskij
Oh, sì che è notevole; lei è una vera bellezza, Aglàja Ivànovna, una bellezza straordinaria. Lei è così bella che si ha addirittura paura di guardarla. - Fëdor Dostoevskij
Voi mancate di pietà: non volete essere nient’altro che giusto, il che vuol dire che siete ingiusto. - Fëdor Dostoevskij
Sognando creo interi romanzi. - Fëdor Dostoevskij
Io sono un sognatore; ho vissuto così poco la vita reale che attimi come questi non posso non ripeterli nei sogni. - Fëdor Dostoevskij
Li aveva risuscitati l’amore, il cuore dell’uno racchiudeva infinite fonti di vita per l’altro. - Fëdor Dostoevskij
La delicatezza e la dignità non s’imparano dal maestro di ballo ma alla scuola del cuore. - Fëdor Dostoevskij
Perché non ci comportiamo tutti come fratelli? Perché anche l'uomo migliore è come se nascondesse sempre qualcosa all'altro e gli tacesse qualcosa? - Fëdor Dostoevskij
Oh, sì che è notevole; lei è una vera bellezza, Aglàja Ivànovna, una bellezza straordinaria. Lei è così bella che si ha addirittura paura di guardarla. - Fëdor Dostoevskij
Io sono un sognatore; ho vissuto così poco la vita reale che attimi come questi non posso non ripeterli nei sogni. - Fëdor Dostoevskij
Ogni fatto reale, per quanto obbedisca a proprie, immutabili leggi, ci appare quasi sempre incredibile e inverosimile. E quanto più è reale, tanto più talora ci appare inverosimile. - Fëdor Dostoevskij
Non passione ci vuole, ma compassione, capacità cioè di estrarre dall’altro la radice prima del suo dolore e di farla propria senza esitazione. - Fëdor Dostoevskij
La cosa più antipatica, che saltava agli occhi alla prima occhiata in tutta quella marmaglia di giocatori di roulette, era l'ostentato rispetto per l'occupazione a cui si dedicavano, l'aspetto serio e perfino rispettabile che assumevano tutti coloro che circondavano i tavoli. - Fëdor Dostoevskij
Quanto rendono meravigliosa una persona la gioia e la felicità! Come ferve un cuore innamorato! Sembra che tu voglia riversare tutto il tuo cuore in un altro cuore, vuoi che tutto sia allegro, che tutto rida. - Fëdor Dostoevskij
La fede e le dimostrazioni matematiche sono due cose inconciliabili. - Fëdor Dostoevskij
Dappertutto gli uomini non fanno altro che togliersi o vincersi qualcosa a vicenda. - Fëdor Dostoevskij
Invano il sognatore rovista nei suoi vecchi sogni, come fra la cenere, cercandovi una piccola scintilla per soffiarci sopra e riscaldare con il fuoco rinnovato il proprio cuore freddo, e far risorgere ciò che prima gli era così caro, che commuoveva la sua anima, che gli faceva ribollire il sangue, da strappargli le lacrime dagli occhi, così ingannandolo meravigliosamente. - Fëdor Dostoevskij