Le frasi più belle di Gabriele D’Annunzio

Difendete la bellezza! È questo il vostro unico officio. - Gabriele D’Annunzio
Quanto più la cosa da un uom posseduta suscita nelli altri l'invidia e la brama, tanto più l'uomo ne gode e n'è superbo. - Gabriele D’Annunzio
La passione in tutto. Desidero le più lievi cose perdutamente, come le più grandi. Non ho mai tregua. - Gabriele D’Annunzio
Su la docile sabbia il vento scrive con le penne dell’ala; e in sua favella parlano i segni per le bianche rive. - Gabriele D’Annunzio
Ricordati di osare sempre. Anche con i venti contrari. - Gabriele D’Annunzio
Nascente luna, in cielo esigua come il sopracciglio della giovinetta. - Gabriele D’Annunzio
Saremo felici o saremo tristi, che importa? Saremo l’uno accanto all’altra. E questo deve essere, questo è l’essenziale. - Gabriele D’Annunzio
La mia ruota in ogni raggio, è temprata dal coraggio, e sul cerchio in piedi splende, la fortuna senza bende. - Gabriele D’Annunzio
Tutto fu ambito e tutto fu tentato. Quel che non fu fatto io lo sognai; e tanto era l’ardore che il sogno eguagliò l’atto. - Gabriele D’Annunzio
Camminare con te per mondi e spiagge, vorrei che questa fosse la mia sorte. - Gabriele D’Annunzio
Taci. Su le soglie del bosco non odo parole che dici umane; ma odo parole più nuove che parlano gocciole e foglie lontane. - Gabriele D’Annunzio
Credi nella linea visibile e nella parola proferita. Non cercare oltre il mondo delle apparenze creato dai tuoi sensi meravigliosi. Adora l'illusione. - Gabriele D’Annunzio
Su la docile sabbia il vento scrive con le penne dell'ala. - Gabriele D’Annunzio
Io modesto? É il solo difetto che mi onoro di non avere. - Gabriele D’Annunzio
Prema co ’l pié gagliardo un giovinetto, entro il tino di quercia, le capaci sacca ricolme d’uva succulenta; ed all’urto gli scorra il mosto in rivi. - Gabriele D’Annunzio
Scrivere è per me il bisogno di rivelarmi, il bisogno di risonare, non dissimile dal bisogno di respirare, di palpitare, di camminare incontro all'ignoto nelle vie della terra. - Gabriele D’Annunzio
Camminare con te per mondi e spiagge, vorrei che questa fosse la mia sorte. - Gabriele D’Annunzio
E par che nell'immenso arido viso della pioggia s'immilli il tuo sorriso. - Gabriele D’Annunzio
Il falso e il vero son le foglie alterne d’un ramoscello: il savio non discerne l’una dall’altra, l’un dall’altro lato. - Gabriele D’Annunzio
Un bacio li prostrava più d’un amplesso. - Gabriele D’Annunzio