Le frasi più belle di GIACOMO LEOPARDI

Quando miro in ciel arder le stelle; dico fra me pensando: a che tante facelle? ... ed io che sono? - GIACOMO LEOPARDI
Il silenzio è il linguaggio di tutte le forti passioni, dell'amore (anche nei momenti dolci) dell'ira, della meraviglia, del timore. - GIACOMO LEOPARDI
Nulla è più raro al mondo, che una persona abitualmente sopportabile. - GIACOMO LEOPARDI
E quando miro in cielo arder le stelle, dico fra me pensando: a che tante facelle? Che fa l’aria infinita, e quel profondo infinito seren? Che vuol dir questa solitudine immensa? Ed io che sono? - GIACOMO LEOPARDI
Amaro e noia la vita, altro mai nulla; e fango è il mondo. - GIACOMO LEOPARDI
Il forse è la parola più bella del vocabolario italiano, perché apre delle possibilità, non certezze... Perché non cerca la fine, ma va verso l'infinito. - GIACOMO LEOPARDI
La felicità consiste nell'ignoranza del vero. - GIACOMO LEOPARDI
Chi più si ama meno può amare. - GIACOMO LEOPARDI
Chi sa ridere è padrone del mondo. - GIACOMO LEOPARDI
Un buon libro è un compagno che ci fa passare dei momenti felici. - GIACOMO LEOPARDI
Nessun spazio di tempo basta a cancellare le amicizie. - GIACOMO LEOPARDI
Chi sa ridere è padrone del mondo. - GIACOMO LEOPARDI
Chi ha il coraggio di ridere è padrone del mondo. - GIACOMO LEOPARDI
Niuna cosa nella società è giudicata, né infatti riesce più vergognosa del vergognarsi. - GIACOMO LEOPARDI
Chi più si ama meno può amare. - GIACOMO LEOPARDI
Nulla è più raro al mondo, che una persona abitualmente sopportabile. - GIACOMO LEOPARDI
Ma non è cosa in terra che ti somigli; e s’anco pari alcuna ti fosse al volto, agli atti, alla favella, sarìa, così conforme, assai men bella. - GIACOMO LEOPARDI
Si conosce l'oro nel fuoco e gli amici nelle avversità - GIACOMO LEOPARDI
Nessun maggior segno d’essere poco filosofo e poco savio, che volere savia e filosofica tutta la vita. - GIACOMO LEOPARDI
Il forse è la parola più bella del vocabolario italiano, perché apre delle possibilità, non certezze... Perché non cerca la fine, ma va verso l'infinito. - GIACOMO LEOPARDI