Le frasi più belle di Italo Calvino

Leggere è andare incontro a qualcosa che sta per essere e ancora nessuno sa cosa sarà. - Italo Calvino
Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore. - Italo Calvino
Marcovaldo sentiva la neve come amica, come un elemento che annullava la gabbia di muri in cui era imprigionata la sua vita. - Italo Calvino
Si conobbero. Lui conobbe lei e se stesso, perché in verità non s’era mai saputo. E lei conobbe lui e se stessa, perché pur essendosi saputa sempre, mai s’era potuta riconoscere così. - Italo Calvino
Non è la voce che comanda la storia: sono le orecchie. - Italo Calvino
Il divertimento è una cosa seria. - Italo Calvino
Tutti abbiamo una ferita segreta per riscattare la quale combattiamo. - Italo Calvino
Rilassati, raccogliti, allontana da te ogni altro pensiero. Lascia che il mondo che ti circonda sfumi nell’indistinto. - Italo Calvino
Chi ha l'occhio, trova quel che cerca anche a occhi chiusi. - Italo Calvino
Il mare che ieri era un torbido fondo di nuvola ai margini del cielo, si fa una striscia d’un cupo sempre più denso ed ora è un grande urlo azzurro al di là d’una balaustra di colline e case. - Italo Calvino
Marcovaldo sentiva la neve come amica, come un elemento che annullava la gabbia di muri in cui era imprigionata la sua vita. - Italo Calvino
L’allevatore riesce a far coesistere la bontà verso l’animale e la previsione dell’arrosto nello stesso moto dell’animo. - Italo Calvino
Tutto può cambiare, ma non la lingua che ci portiamo dentro, anzi che ci contiene dentro di sé come un mondo più esclusivo e definitivo del ventre materno. - Italo Calvino
Tu sei giovane, impara quello che ti dico: la guerra è tutta colpa delle donne... - Italo Calvino
Al principio di tutte le storie che finiscono male c’è una donna, non si sbaglia. - Italo Calvino
Il nostro lavoro politico è utilizzare anche la nostra miseria umana, utilizzarla contro se stessa, per la nostra redenzione. - Italo Calvino
È triste essere come lui, un bambino nel mondo dei grandi, sempre un bambino, trattato dai grandi come qualcosa di divertente e di noioso; e non poter usare quelle loro cose misteriose ed eccitanti, armi e donne, non poter mai far parte dei loro giochi. - Italo Calvino
C'era la guerra, e tutti ne eravamo presi, e ormai sapevo che avrebbe deciso delle nostre vite. Della mia vita; e non sapevo come. - Italo Calvino
Forse non farò cose importanti, ma la storia è fatta di piccoli gesti anonimi. - Italo Calvino
Non c’era tafano sul dorso d’un cavallo, pertugio di tarlo in una tavola, buccia di fico spiaccicata sul marciapiede che Marcovaldo non notasse, e non facesse oggetto di ragionamento, scoprendo i mutamenti della stagione, i desideri del suo animo, e le miserie della sua esistenza. - Italo Calvino