Le frasi più belle di Luciana Littizzetto

Sei come il vino: più invecchi più sai di tappo. - Luciana Littizzetto
Come si fa a resistere a un tacco a spillo? Metti che lui dopo cena, in preda alle fregole, voglia bere lo champagne dalla tua scarpa. Puoi mica dargli un anfibio... devi avere per forza il décolleté da grande soirée, che calza comodo come un guanto. Da pugile. - Luciana Littizzetto
Quando una donna sta male, cosa fa? Va dal parrucchiere. Prima ancora che dall’analista. Mette quel che ha di più vuoto tra le mani del coiffeur e si abbandona fiduciosa. - Luciana Littizzetto
Son convinta che l'attitudine al saldo sia una dote naturale, come la calvizie o il naso a spillo. - Luciana Littizzetto
I fidanzati sono come i tram. O non arrivano mai o ne arrivano tre tutti insieme. E alla fine non sai a chi attaccarti - Luciana Littizzetto
La sfiga è come l’idraulico. Sembra non arrivare ma prima o poi suona alla porta. - Luciana Littizzetto
I malesseri, i maschi, li sfondano. Trentanove di febbre e vedono già i ragni giganti camminare sulle pareti, sentono le voci dei profeti. Due linee di febbre e ritornano indietro di quarant’anni, e vogliono la mamma. Si spiaggiano sul divano e ogni tanto: “Ehhhhh...”. Emettono un lamento come se stessero tirando le cuoia, con l’occhio che dice: “Chiama il prete”. Deboli come Violetta nella Traviata un attimo prima che la tubercolosi se la porti via. - Luciana Littizzetto
Vivere da cicala e trovarsi un marito formica che lavori per te. - Luciana Littizzetto
Gli uomini in casa sono come i peli in bocca: danno noia. - Luciana Littizzetto
Meglio che mi fidanzi col mio albero di natale. Sembra essere l'unico ad avere le palle. - Luciana Littizzetto