Le frasi di Natalia Ginzburg

Le 10 frasi più belle di Natalia Ginzburg

Non si amano soltanto le memorie felici. A un certo punto della vita, ci si accorge che si amano le memorie.
A una ragazza fa tanto piacere pensare che forse un uomo è innamorato di lei, e allora anche se non è innamorata è un po' come se lo fosse e diventa molto più carina con gli occhi che splendono e il passo leggero e la voce più leggera e più dolce.
La quotidiana solitudine è l’unico mezzo che noi abbiamo di partecipare alla vita del prossimo, perduto e stretto in una solitudine uguale.
Le poesie erano dunque così: semplici, fatte di niente; fatte delle cose che si guardavano.
Era necessario tornare a scegliere le parole, a scrutarle per sentire se erano false o vere, se avevano o no vere radici in noi, o se avevano soltanto le effimere radici della comune illusione.
Nella mia vita non avevo mai fatto altro che guardare fisso fisso nel pozzo buio che avevo dentro di me.
Le gioie maggiori della nostra vita sono fuori della realtà.
Ogni passione amorosa è imperfetta se non la illumina lo sguardo ilare, acuto e penetrante della conoscenza.
L’importante è camminare e allontanarsi dalle cose che fanno piangere
Purtroppo è raro riconoscere i momenti felici mentre li stiamo vivendo. Noi li riconosciamo, di solito, solo a distanza di tempo.