Tiziano Ferro: le frasi migliori tratte dalle sue canzoni

Le 10 frasi più belle di Tiziano Ferro

Non mi toccare perché ti odio. Non cancellarmi perché ho bisogno di rimanerti in testa il tempo di sfatare il sogno. E riderò finché non passa, e ti capisco perché è la stessa malinconia di quando tutto torna e niente resta.
Ricorderò e comunque anche se non vorrai, ti sposerò perché non te l'ho detto mai. Come fa male cercare, trovarti poco dopo e nell'ansia che ti perdo ti scatterò una foto.
Ora dipenderò sempre dalla tua allegria, che dipenderà sempre solo dalla mia. Che parlerà di te e parlerà di te.
Io non lo so chi sono e mi spaventa scoprirlo. Guardo il mio volto allo specchio ma non saprei disegnarlo.
Ho soltanto una vita e la vorrei dividere Con te che anche nel difetto e nell’imperfezione Sei soltanto, incanto, incanto.
Quasi trent'anni per amarci proprio troppo. La vita senza avvisare poi ci piovve addosso. Ridigli in faccia al tempo quando passa per favore. E ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare.
Perché piccola potresti andartene dalle mie mani ed i giorni dapprima lontani saranno anni.
Musica più forte che sfidi la morte, accarezza questa mia ferita che sfido la vita.
Che quando non ritorni ed è già tardi e fuori è buio non c'è una soluzione, questa casa sa di te.
Perché se sei felice ogni sorriso è oro e nella lontananza perdonandoti ti imploro.
Che quando non ritorni ed è già tardi e fuori è buio non c'è una soluzione, questa casa sa di te.
Bruciando ricordi ed essendo sincero rimango presente ma non sono come ero.
Io vorrei soltanto che la notte ora velocemente andasse e tutto ciò che hai di me di colpo non tornasse. E voglio amore e tutte le attenzioni che sai dare.
Ed io mi chiedo ora che farai che nessuno ti verrà a salvare. Complimenti per la vita da campione. Insulti per l'errore di un rigore.
Ogni preghiera è una promessa a Dio che non ho mai dimenticato. La mia preghiera non raggiunse poi o almeno ancora la strada che avrei sperato.
Amore mio, prendi le mie mani ancora e ancora come chi parte e non saprà mai se ritorna. Ricorda, sei meglio di ogni giorno triste.
Ricorderò e comunque anche se non vorrai, ti sposerò perché non te l'ho detto mai. Come fa male cercare, trovarti poco dopo e nell'ansia che ti perdo ti scatterò una foto.
Ricorderò e comunque e so che non vorrai. Ti chiamerò perché tanto non risponderai. Come fa ridere adesso pensarti come a un gioco e capendo che ti ho perso ti scatto un'altra foto.
Lo sanno tutti che in caso di pericolo si salva solo chi sa volare bene. Quindi se escludi gli aviatori, i falchi, nuvole, gli aerei, aquile e angeli, rimani te.
Perché se sei felice ogni sorriso è oro e nella lontananza perdonandoti ti imploro.