Le 10 frasi più belle di Tiziano Ferro

Quasi trent'anni per amarci proprio troppo. La vita senza avvisare poi ci piovve addosso. Ridigli in faccia al tempo quando passa per favore. E ricordiamoglielo al mondo chi eravamo e che potremmo ritornare.
Sono un grande falso mentre fingo allegria. Sei il gran diffidente mentre fingi simpatia.
Ti ricorderò in ogni gesto più imperfetto. Ogni sogno perso e ritrovato in un cassetto in quelle giornate che passavano in un'ora e la tenerezza, i tuoi capelli e le lenzuola.
…nel silenzio guardo le anime che passano e di queste anime tu sei la più speciale perchè sorridi anche inseguita dal dolore e ti a-m-o……
Ora le tue labbra puoi spedirle a un indirizzo nuovo e la mia faccia sovrapporla a quella di chissà chi altro.
E qualcosa rimane fra le pagine chiare e le pagine scure e cancello il tuo nome dalla mia facciata e confondo i miei alibi e le tue ragioni.
Siamo figli di mondi diversi una sola memoria, che cancella e disegna distratta la stessa storia.
Io vorrei soltanto che la notte ora velocemente andasse e tutto ciò che hai di me di colpo non tornasse. E voglio amore e tutte le attenzioni che sai dare.
Perché piccola potresti andartene dalle mie mani ed i giorni dapprima lontani saranno anni.
Ricorderò e comunque e so che non vorrai. Ti chiamerò perché tanto non risponderai. Come fa ridere adesso pensarti come a un gioco e capendo che ti ho perso ti scatto un'altra foto.
Ora dipenderò sempre dalla tua allegria, che dipenderà sempre solo dalla mia. Che parlerà di te e parlerà di te.
Amici altrove, amici per errore. Allontanarti per urlare per sempre in testa il tuo nome.
Ed io mi chiedo ora che farai che nessuno ti verrà a salvare. Complimenti per la vita da campione. Insulti per l'errore di un rigore.
Ogni preghiera è una promessa a Dio che non ho mai dimenticato. La mia preghiera non raggiunse poi o almeno ancora la strada che avrei sperato.
Non è l'amore quello che ci serve ma è molto più, è la verità. In fondo siamo dalla stessa parte di un'altra metà.
E qualcosa rimane fra le pagine chiare e le pagine scure e cancello il tuo nome dalla mia facciata e confondo i miei alibi e le tue ragioni.
Amore mio, prendi le mie mani ancora e ancora come chi parte e non saprà mai se ritorna. Ricorda, sei meglio di ogni giorno triste.
E ascolterò i tuoi passi e ad ogni passo starò meglio e ad ogni sguardo esterno perdo l'interesse.
Ho un segreto, ognuno ne ha sempre uno dentro. Ognuno lo ha scelto o l'ha spento.
Sono un grande falso mentre fingo allegria. Sei il gran diffidente mentre fingi simpatia.