Le frasi più belle di Ugo Foscolo

Il coraggio non deve dare diritti per soperchiare il debole. - Ugo Foscolo
A chi non ha patria non istà bene l’essere sacerdote, né padre. - Ugo Foscolo
Questo so bene: né per ripulse, né per favori, né per biasimi, né per lodi, mi rimuoverò mai dal mio proponimento. - Ugo Foscolo
Preparami un migliaio di baci, ch’io verrò stasera a succhiarli dalla tua bocca celeste. - Ugo Foscolo
Ogni lacrima insegna ai mortali una verità. - Ugo Foscolo
Coloro che non furono mai sventurati, non sono degni della loro felicità. - Ugo Foscolo
O Italiani, io vi esorto alle storie. - Ugo Foscolo
Quando per giovar debolmente ad altri si corre rischio di nuocere gravemente a se stessi, l'intricarsene è pazzia da bastone. - Ugo Foscolo
Tre vaghissime donne a cui le trecce infiora di felici itale rose giovinezza, e per cui splende più bello sul lor sembiante il giorno, all'ara vostra sacerdotesse, o care Grazie, io guido. - Ugo Foscolo
Se gli uomini si conducessero sempre al fianco la morte, non servirebbero sì vilmente. - Ugo Foscolo
O Italiani, io vi esorto alle storie. - Ugo Foscolo
Sentirsi scorrere in tutta l'anima la voluttà del tuo bacio. - Ugo Foscolo
Non sono felice! mi disse Teresa; e con questa parola mi strappò il cuore. - Ugo Foscolo
Breve è la vita, e lunga è l'arte. - Ugo Foscolo
Non son chi fui: perì di noi gran parte: questo che avanza è sol languore e pianto. - Ugo Foscolo
Sol chi non lascia eredità d'affetti poca gioia ha dell'urna. - Ugo Foscolo
Amor fra l'ombre inferne seguirammi immortale, onnipotente. - Ugo Foscolo
Se gli uomini si conducessero sempre al fianco la morte, non servirebbero sì vilmente. - Ugo Foscolo
Tu non altro che il canto avrai del figlio, o materna mia terra; a noi prescrisse il fato illacrimata sepoltura. - Ugo Foscolo
Sdegno il verso che suona e che non crea. - Ugo Foscolo