Víctor Plaza

Compare nelle frasi di:

Le frasi più belle di Víctor Plaza

Non ho certo la fortuna che hai tu. - Víctor Plaza
Maledetto tu sarai nella città e maledetto nel campo. Maledetto sarai il frutto del tuo ventre e maledetto il frutto della tua terra. Sarai maledetto quando entri, sarai maledetto quando esci. Deuteronomio, capitolo 28. Quando lo scrisse Mosè, sicuramente pensò a me. - Víctor Plaza
Ti dice bene, anche quando ti dice male. - Víctor Plaza
Ti ho conosciuto una settimana fa e ci siamo fatti una scopata memorabile, per me era la prima volta... lo sai cosa vuol dire? - Víctor Plaza
Come no? Tutto si insegna. Quando mi ci metto, imparo subito. Imparo subitissimo. Voglio diventare il miglior scopatore del mondo. Il migliore! - Víctor Plaza
Madre, sarai contenta che non sono diventato un tossico, non ho preso l'AIDS. Studio molto, tutti i giorni vado a lezione di pedagogia, carpenteria metallica, artigianato e perfino di teologia. Così stare qui dentro è meno dura. Imparo cose nuove. - Víctor Plaza
Sono stato in carcere per sei anni e ho passato sei anni a masturbarmi. Mi sono ripromesso che all'uscita sarei diventato il più grande scopatore del mondo. - Víctor Plaza
So perfettamente come ti senti, perché 26 anni fa mi trovavo nella tua stessa situazione, mentre nascevo. Ma tu sei più fortunato di me brutto birbante! Sapessi come sono cambiate le cose! - Víctor Plaza
Penserai che sono diventato matto, vero? Ma se non voglio impazzire, devo avere la testa occupata. Non devo pensare. - Víctor Plaza