Il peccato che rode lo stile eucaristico delle nostre comunità è non di rado il prendere l’Eucarestia come ovvia, come dovuta; con autosufficienza e senza meraviglia e stupore.

Il peccato che rode lo stile eucaristico delle nostre comunità è non di rado il prendere l’Eucarestia come ovvia, come dovuta; con autosufficienza e senza meraviglia e stupore. - Carlo Maria Martini
Il peccato che rode lo stile eucaristico delle nostre comunità è non di rado il prendere l’Eucarestia come ovvia, come dovuta; con autosufficienza e senza meraviglia e stupore. - Carlo Maria Martini
Il peccato che rode lo stile eucaristico delle nostre comunità è non di rado il prendere l’Eucarestia come ovvia, come dovuta; con autosufficienza e senza meraviglia e stupore. - Carlo Maria Martini
Il peccato che rode lo stile eucaristico delle nostre comunità è non di rado il prendere l’Eucarestia come ovvia, come dovuta; con autosufficienza e senza meraviglia e stupore. - Carlo Maria Martini
Il peccato che rode lo stile eucaristico delle nostre comunità è non di rado il prendere l’Eucarestia come ovvia, come dovuta; con autosufficienza e senza meraviglia e stupore. - Carlo Maria Martini
Il peccato che rode lo stile eucaristico delle nostre comunità è non di rado il prendere l’Eucarestia come ovvia, come dovuta; con autosufficienza e senza meraviglia e stupore. - Carlo Maria Martini
Il peccato che rode lo stile eucaristico delle nostre comunità è non di rado il prendere l’Eucarestia come ovvia, come dovuta; con autosufficienza e senza meraviglia e stupore. - Carlo Maria Martini
Il peccato che rode lo stile eucaristico delle nostre comunità è non di rado il prendere l’Eucarestia come ovvia, come dovuta; con autosufficienza e senza meraviglia e stupore. - Carlo Maria Martini

Altre frasi di Carlo Maria Martini

Criticare con amore è un’arte. - Carlo Maria Martini