Lui le diceva che era un'incapace, così la definiva. Diceva: io ti mando via! Ti metto via! Ricordo che continuava a dire: via!

Lui le diceva che era un'incapace, così la definiva. Diceva: io ti mando via! Ti metto via! Ricordo che continuava a dire: via!
Lui le diceva che era un'incapace, così la definiva. Diceva: io ti mando via! Ti metto via! Ricordo che continuava a dire: via!
Lui le diceva che era un'incapace, così la definiva. Diceva: io ti mando via! Ti metto via! Ricordo che continuava a dire: via!
Lui le diceva che era un'incapace, così la definiva. Diceva: io ti mando via! Ti metto via! Ricordo che continuava a dire: via!
Lui le diceva che era un'incapace, così la definiva. Diceva: io ti mando via! Ti metto via! Ricordo che continuava a dire: via!
Lui le diceva che era un'incapace, così la definiva. Diceva: io ti mando via! Ti metto via! Ricordo che continuava a dire: via!
Lui le diceva che era un'incapace, così la definiva. Diceva: io ti mando via! Ti metto via! Ricordo che continuava a dire: via!
Lui le diceva che era un'incapace, così la definiva. Diceva: io ti mando via! Ti metto via! Ricordo che continuava a dire: via!

Altre frasi di Rose Feller

Partecipare alla riunione degli ex compagni di scuola, non vuol dire finire ubriaca fradicia sul pavimento del bagno!
Non sarai così per sempre, sai. Invecchierai anche tu. E gli uomini che si offrono di pagare i tuoi conti, li pagheranno a ragazze che hanno la metà dei tuoi anni.
Trovati un buon lavoro, ce ne sono tanti seri, te lo assicuro. E che non hanno niente a che fare col sesso.
Eri così piccola. Come dirti che mamma aveva scelto di morire?