Amor fra l'ombre inferne seguirammi immortale, onnipotente. - Ugo Foscolo
Preparami un migliaio di baci, ch’io verrò stasera a succhiarli dalla tua bocca celeste. - Ugo Foscolo
Non sono felice! mi disse Teresa; e con questa parola mi strappò il cuore. - Ugo Foscolo
Sento gli avversi numi, e le secrete cure che al viver tuo furon tempesta, e prego anch’io nel tuo porto quiete. - Ugo Foscolo
Amore amore lieto disonore. - Sandro Penna
Se gli uomini si conducessero sempre al fianco la morte, non servirebbero sì vilmente. - Ugo Foscolo
Amore, sei velato e ben pochi ti scorgono – Sorridono, si alterano e balbettano e muoiono. - Emily Dickinson
Quell'istinto ispirato dall'alto che costituisce il genio non vive che nella indipendenza e nella solitudine. - Ugo Foscolo
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio. Il mio dura tuttora, né più mi occorrono le coincidenze, le prenotazioni, le trappole, gli scorni di chi crede che la realtà sia quella che si vede. - Eugenio Montale
Quando per giovar debolmente ad altri si corre rischio di nuocere gravemente a se stessi, l'intricarsene è pazzia da bastone. - Ugo Foscolo
L’amore vero, tu lo sai, è volere la gioia di chi non ci appartiene è questo uscire, traboccare da se stessi come il sangue dalle vene per un taglio, è l’irrinunciabile, amore energia mutabile eterno bene. - Giuseppe Conte
Ogni lacrima insegna ai mortali una verità. - Ugo Foscolo
Coloro che non furono mai sventurati, non sono degni della loro felicità. - Ugo Foscolo
O Italiani, io vi esorto alle storie. - Ugo Foscolo
Gli amori della moltitudine sono brevi ed infausti; giudica, più che dall'intento, dalla fortuna; chiama virtù il delitto utile, e scelleraggine l'onestà che le pare dannosa; e per avere i suoi plausi conviene o atterrirla, o ingrassarla, e ingannarla sempre. - Ugo Foscolo
Amor non parli o spiri, sien muti i baci e muti i miei sospiri. - Torquato Tasso
Tre vaghissime donne a cui le trecce infiora di felici itale rose giovinezza, e per cui splende più bello sul lor sembiante il giorno, all'ara vostra sacerdotesse, o care Grazie, io guido. - Ugo Foscolo
M’arde il pensier; ma s’egli a voi mi giunge Io vi rimiro ed odo allora piú vicin che son piú lunge. - Torquato Tasso