La frase del giorno
I premi alla carriera ti fanno capire che hai un piede nella fossa.
Ho fatto bene tre cose: il mio lavoro, le stupidate e i miei figli.
Sono fuori di me pure senza chiavi!
La strada per il successo è costellata di molti allettanti spazi per parcheggiare.
Il problema delle menti chiuse è che hanno la bocca aperta.
Se non sei parte della soluzione, sei parte del problema.
Le conversazioni sarebbero enormemente migliorate dal costante uso di quattro semplici parole: Io non lo so.
Vivi, lascia vivere ma soprattutto… nun te fa pijà per culo.
Pensate ai grandi personaggi del cinema, a Steve McQueen. Io sono come loro, ma in più recito ancora. Sono uno dei pochi miti viventi del XXI secolo.
A volte penso di essere normale, poi passa.
La comicità è una questione complessa, non basta mettere in scena una cosetta simpatica per guadagnarsi gli applausi.
Gli autori negano che io sia un autore. Gli attori negano che io sia un attore. Gli autori dicono: tu sei un attore che fa l'autore. Gli attori dicono: tu sei un autore che fa l'attore. Nessuno mi vuole nella sua categoria. Mi tollerano solo gli scenografi.
Ray, se vedi Bobby... digli che lo amo.
La televisione ha assunto il pollaio come modello di civiltà.
Dato che esistono oratori balbuzienti, umoristi tristi, parrucchieri calvi, potrebbero anche esistere politici onesti.
È molto importante seguire i ragazzi per sapere cosa pensano e soprattutto se veramente pensano a qualcosa.
L'intelligenza mi insegue, ma io sono più veloce.
Soltanto l’inutilità del primo diluvio trattiene Dio dal mandarne un secondo.
La tv premia, indifferentemente, chi la venera come chi la irride. Basta saperla servire.