Indice

Claymore: conosciamo le guerriere dagli occhi d'argento in questo manga dark fantasy

di Silvio Mazzitelli

Claymore ricorda a tratti Berserk per via delle sue atmosfere, ma riesce a distaccarsi dall'essere un semplice clone grazie a una storia originale ben strutturata.

Indice

Se cercate un’opera ambientata in un mondo fantasy dai toni dark che ricordi un po’ Berserk, allora date pure una chance a Claymore, manga realizzato da Norihiro Yagi per la rivista Jump Square di Shueisha. Quest’opera è ambientata in un mondo fantasy dalle tinte oscure con un cast di personaggi quasi esclusivamente al femminile.

Il manga è iniziato nel 2001 ed è andato avanti fino al 2014 concludendosi dopo ben 27 volumi. In Italia l’opera è stata pubblicata completamente da Star Comics. Di Claymore è stato realizzato anche un anime nel 2007 di 26 episodi realizzato da Madhouse e trasmesso anche in Italia da Yamato Video sul canale, ormai non più esistente, Man-Ga di Sky.

Andiamo dunque ad analizzare la storia di questo interessante manga maggiormente nel dettaglio.

La trama

Claymore protagoniste
Shueisha

La storia di Claymore è ambientata in un mondo fantasy che ricorda molto l’Europa medioevale. L’umanità è in costante pericolo per via dell’esistenza di alcuni mostri chiamati Yoma. Queste creature si cibano di esseri umani e hanno la capacità di trasformarsi in copie perfette delle persone che hanno divorato, assorbendone anche i ricordi. Così nelle città in cui si presenta uno Yoma iniziano a sparire delle persone e la diffidenza cresce anche tra membri della stessa famiglia.

Esiste però un ordine segreto che ha creato un esercito di guerriere chiamate Claymore, nome dato per via dell’enorme spada che ognuna di queste ha con sé. Queste combattenti sono tutte caratterizzate dai loro occhi argentei e dai capelli molto chiari, tra il biondo platino e l’argento, aspetto per cui vengono rinominate “streghe dagli occhi d’argento”. La loro caratteristica principale è però data dall’enorme forza fisica e dalla possibilità di avvertire l’essenza maligna degli Yoma così da smascherarli.

Le Claymore sono create in realtà da esperimenti misteriosi per cui vengono impiantati in un essere umano carne e sangue di Yoma, così da renderle molto più potenti di questi ultimi per via dell’intelletto e del loro duro addestramento. Le Claymore non invecchiano, ma a un certo punto della loro vita il sangue di Yoma prende il sopravvento facendo bramare loro di nutrirsi di sangue umano. Quando questo succede la Claymore perde la sua umanità si trasforma in uno Yoma molto più potente del normale chiamato Risvegliato, che andrà poi abbattuto dalle altre Claymore.

Il manga segue le vicende di Claire, una delle guerriere Claymore che vaga uccidendo Yoma di villaggio in villaggio. Un giorno Claire salva Raki, un giovane rimasto solo dopo che uno Yoma ha sterminato tutta la sua famiglia. Raki decide di seguire Claire nel suo viaggio, facendo così in modo che la ragazza possa mantenere la sua umanità mentre combatte contro Yoma e Risvegliati. Lo scopo di Claire è quello di trovare e vendicarsi di Priscilla, una ex-Claymore, ora Risvegliata, che ha ucciso una persona a lei molto cara in passato.

Guerriere d’argento

Claymore protagonista
Shueisha

I primi numeri di Claymore ricordano vagamente lo stile visto in Berserk, con una protagonista che va a caccia di mostri in un contesto dark fantasy armata di un’enorme spada. Anche i Risvegliati ricordano vagamente gli Apostoli come creature, ma in realtà, tolte queste somiglianze, sono due opere con molte differenze.

Claymore non raggiunge mai dei livelli elevatissimi di violenza, essendo comunque considerato molto più uno shonen piuttosto che un seinen. Questo si rispecchia anche in vari elementi presenti nella serie e tipici di tutti i battle shonen, come una gerarchia di potenza tra le Claymore e anche tra i Risvegliati, la presenza di colpi speciali e battaglie molto spettacolari e ben coreografate.

La storia di Claymore è però più articolata rispetto alla media degli shonen e presenta delle caratteristiche più adulte. In generale la trama è davvero molto riuscita, specialmente nella parte finale dove si scoprirà la verità sull’organizzazione segreta e sulle Claymore stesse che rappresenta un colpo di scena inaspettato e davvero ben realizzato.

Anche i personaggi di Claymore sono ben definiti, sia per quanto riguarda Claire e la sua storia personale sin da quando era umana fino alla sua vita da Claymore, che anche gli altri comprimari che la accompagnano o i suoi nemici, tutti ben delineati. L’unica mancanza di peso è forse qualche spiegazione in più rispetto ad alcuni risvolti della trama che è meglio non specificare in questa sede per evitare spoiler.

Claymore è un manga che riesce ad amalgamare bene tutti i suoi punti di forza in una storia avvincente e ben scritta. Gli amanti dei mondi dark fantasy conditi con combattimenti molto sopra le righe non dovrebbero lasciarselo scappare.

VOTO8 / 10

Un appassionante manga dai temi Dark Fantasy che offre una storia ben costruita e combattimenti ben fatti grazie anche ai bellissimi disegni dell'autore.

Vogliamo la tua opinione!